Home / Rassegna stampa / Messaggero Veneto: Le contraddizioni di Okaka

Messaggero Veneto: Le contraddizioni di Okaka

Gol pesanti, ma la doppia cifra è ancora un miraggio

Messaggero Veneto: Le contraddizioni di Okaka

Apertura del Messaggero Veneto dedicata a Stefano Okaka, attaccante bianconero autore di pochi gol (8) ma per lo più 'pesanti'. Sono stati determinanti ai fini della vittoria contro Bologna e Torino all'andata al Friuli, contro Cagliari e Sassuolo fuori casa nel girone di ritorno. Otto gol in altrettante partite di cui sei vinte, una pareggiata e una persa. Un bilancio che, visto così, può essere considerato positivo. Ma Massimo Meroi guarda anche l'altra faccia della medaglia: "L'intesa con Lasagna è cresciuta meno di quanto le caratteristiche dei due potessero far pensare (non dimentichiamo che avevano giocato assieme anche il girone di ritorno della stagione precedente) e Stefano in più di una occasione si è intestardito in iniziative personali fidandosi un po' troppo della sua prepotenza atletica. L'Udinese sta cercando di fare cassa per mettere assieme quel gruzzoletto necessario per andare ad acquistare un attaccante che alzi il livello della concorrenza là davanti. A Gotti la cosa non dispiacerà: la competitività all'interno di un gruppo non fa altro che aumentare il livello della squadra. Okaka dovrà adeguarsi e magari la prossima sarà la stagione in cui la doppia cifra di gol non resterà ancora un miraggio".

In un articolo a parte, Meroi snocciola i numeri finali di questa stagione: l'Udinese ha il terzultimo attacco della A, ha segnato due gol in meno della stagione precedente (37 contro 39), con una media inferiore ad 1 gol a partita. Nelle ultime sei stagioni, solo nel 2015/16 (l'ultima di Di Natale in bianconero, quando lo storico bomber segnò solo 2 reti) ha fatto peggio.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi