Home / Blog bianconeri / Panchina Udinese: Ormai ci siamo

Panchina Udinese: Ormai ci siamo

C'è attesa per la scelta della società

Panchina Udinese: Ormai ci siamo

La lunga attesa, forse, sta per finire. Sono attese per le prossime ore comunicazioni ufficiali sul futuro della panchina bianconera. Al momento regna la più assoluta incertezza, con la conferma di Gotti che per alcuni è praticamente certa e il nome di Maran (ma anche di altri outsider) sul quale puntano altri. 

Magari, poi, la proprietà bianconera che oggi sarà a Udine, sorprenderà tutti come fece esattamente 3 anni fa, il 7 giugno 2018, quando annunciò il nome di Julio Velazquez, spiazzando tutti. Difficile pensare che dopo anni tribolati, tranne l'ultimo, i Pozzo abbiano voglia di sperimentare soluzioni esotiche, viste le sempre maggiori difficoltà nel riuscire a mantenere una squadra in serie A. Ma, lo sappiamo, mai dire mai.

Piaceva Zanetti, profilo solido di giovane allenatore in rampa di lancio, ma il Venezia, con la nuova proprietà americana che in un anno ha portato in A la squadra, ha fatto valere un maggiore appeal grazie ad un progetto triennale che pare essere stato decisamente convincente.

Si parla di Maran, già in passato seguito dall'Udinese, ma con lui il dialogo è reso difficile da divergenze sulle cifre dell'ingaggio. 

In un simile contesto, con la proprietà che si è presa molto tempo per riflettere, è chiaro che la conferma di Gotti possa dare la sensazione di un ripiego. Quando ha confermato i tecnici della precedente stagione, Delneri, Tudor e lo stesso Gotti, l'Udinese lo ha fatto nell'arco di 5 giorni al massimo. Anche in quei casi ha riflettuto, ma forse è vero che anche l'atteggiamento della piazza aveva avuto un certo peso nella decisione. Stavolta la stessa tifoseria è davvero divisa nell'opinione su Gotti: ci sono, e sono tanti, estimatori del mister per il lavoro portato avanti nell'arco di quasi due anni; ma ci sono pure parecchi detrattori, che condividono le critiche provenienti anche dal canale ufficiale bianconero che imputano a Gotti un atteggiamento tatticamente troppo remissivo. 

Sta di fatto che l'Udinese conosce Luca Gotti e Luca Gotti conosce l'Udinese. E questa è già una buona base di partenza in vista di importanti cambiamenti nella rosa. 

Inutile azzardare oltre...

Ma a noi, non resta che attendere la sentenza.

BIANCONERI IN TV

I cugini di Gran Bretagna

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi