Home » Tuttosport, Cioffi: “Fatta la storia, non roviniamoci col Cagliari”

Tuttosport, Cioffi: “Fatta la storia, non roviniamoci col Cagliari”

I complimenti a Samardzic: «Mi ha dimostrato resilienza mentale» Gabriele Cioffi, 48 anni
Monica Tosolini

Tuttosport fa il punto della situazione in casa di Udinese e Cagliari. Ieri ha parlato Cioffi, che ha ricordato come sia importante oggi non vanificare il successo della Juventus: fare punti è l’imperativo. “Per il match contro i sardi non ci sarà Pereyra con Thauvin a fare da spalla a Lucca in avanti, mentre è ballottaggio a tre fra Ehizibue, Ebosele e Ferreira come esterno di destra in mediana. Punti di domanda anche per gli interni di centrocampo: «Ho dei dubbi anche in mezzo al campo – prosegue il mister – perché ho visto grande qualità, non solo di gioco ma anche di approccio all’allenamento. Sceglierò poche ore prima della gara. Samardzic contro la Juve ha dimostrato una grande resilienza mentale, che so che un giocatore col suo talento può avere. Per noi è un giocatore importante, così come Martin Payero». “

Fronte Cagliari: “Punti pesanti al Bluenergy Stadium di Udine. Il Cagliari ultimamente ha uno “score” terrificante: perde da 4 turni, ha incassato 45 gol in 24 gare (praticamente 2 a partita) ed in più affronta una squadra reduce dalla roboante impresa di Torino, dove ha sbancato la casa della Juventus. Ci sarebbe da fasciarsi la testa se non fosse che Ranieri, in conferenza pre-gara, ha rilanciato dopo la depressione, conseguenza della sconfitta interna con la Lazio. Anche il presidente Giulini ha richiamato tutti alle proprie responsabilità ed ora la palla passa ai giocatori, che devono mettere in campo quanto di meglio possono offrire. A prescindere dal risultato finale, sarà una gara dagli alti contenuti. Una formazione come quella rossoblù sulla carta ha le potenzialità per potersi rialzare, seppur a fatica dopo le ultime sconfitte in serie, a patto che ci sia una reazione, principalmente emotiva. Non sono previsti particolari smottamenti nella formazione che scenderà in campo a Udine, con Sulemana pienamente recuperato, ma che potrebbe partire dalla panchina ed eventualmente essere inserito in corso d’opera. Spazio a Prati in regia, dopo che il giovane centrocampista ex-Spal aveva mostrato qualche sofferenza nelle sue ultime uscite. Davanti Pavoletti si candida per un posto di titolare dopo che Lapadula contro la Lazio ha mostrato una condizione approssimativa e Petagna è ancora alla ricerca della propria identità. I 32 precedenti in casa dell’Udinese, fra serie A e B, hanno evidenziato un dominio incontrastato dei padroni di casa: sono infatti 19 le affermazioni friulane, 9 i pareggi e solo 4 le vittorie rossoblù”.  

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia