Home » Sportmediaset: La Juve crolla a Udine, rinviata la festa scudetto

Sportmediaset: La Juve crolla a Udine, rinviata la festa scudetto

Nella 35a giornata di Serie A, la Juventus perde 2-1 contro l'Udinese e deve rimandare la festa per il 36° scudetto.
Monica Tosolini

Nella 35a giornata di Serie A, la Juventus perde 2-1 contro l’Udinese e deve rimandare la festa per il 36° scudetto. Alla Dacia Arena, i padroni di casa sfiorano il gol dopo 8′ (auto-palo di Danilo). I ragazzi di Sarri sbloccano la gara con De Ligt al 42′ (diagonale di destro da fuori area), ma vengono raggiunti al 52′ da Nestorovski, che infila in tuffo di testa Szczesny. Al 92′ la cavalcata vincente di Fofana. 

LA PARTITA

La Juve spreca il primo match-point e deve rimandare la festa scudetto, probabilmente a domenica sera quando all’Allianz Stadium arriverà la Sampdoria. Il vantaggio sulle inseguitrici è ancora tranquillizzante, ma la trasferta della Dacia Arena ha messo in evidenza ancora una volta i difetti e le debolezze della squadra di Sarri. Come ormai da cattiva consuetudine, i bianconeri si fanno rimontare portando a 18 i punti persi da situazione di vantaggio, ma l’ennesima frenata di queste ultime giornate pone ancora più interrogativi sulle speranze e ambizioni europee. La squadra continua ad adagiarsi una volta in vantaggio, cala mentalmente e fisicamente e alla fine ne paga le conseguenze. Non troppo gravi in Italia in termini di classifica, visto che alle spalle (Atalanta a parte) Inter e Lazio hanno zoppicato, ma che possono avere conseguenze nefaste in Champions League. Il campanello d’allarme per una serata tutt’altro che comoda suona dopo appena 8′, quando Danilo rischia un clamoroso autogol di testa salvato solo dal palo. L’Udinese, però, è troppo rinunciataria e il solo De Paul nel primo tempo ha tecnica e forza per contrastare la Juve, che cresce piano piano pur senza incantare. Dybala e Ronaldo fanno cilecca e allora ci pensa De Ligt con un preciso diagonale a rompere l’equilibrio nel finale di tempo. Siamo al 42′ e per 10′ (escluso recupero) i bianconeri sono matematicamente campioni d’Italia: fino al gol di Nestorovski, complice una retroguardia piazzata malissimo (Alex Sandro, dove sei?). Sarri toglie per la disperazione i deludenti Bernardeschi e Ramsey, inserendo Douglas Costa e Matuidi: una mossa che non dà frutti, anche perché davanti hanno le polveri bagnate. I friulani, però, cambiano volto e si fanno più spavaldi, trascinati da De Paul, Sema e Fofana. E proprio l’ivoriano, con un’incredibile progressione in pieno recupero manda a sedere Alex Sandro, salta De Ligt e fa secco Szczesny. Un gol che in pratica vale la salvezza e che riempie di ulteriori dubbi l’ambiente juventino.

LE PAGELLE

Fofana 7,5 – Corre come un pazzo, lotta su ogni pallone e la cavalcata al 92′ che stende la Juve è la ciliegina sulla torta di una prestazione davvero incredibile.

De Paul 7,5 – Nel primo tempo sembra l’unico dei suoi in grado di impensierire la Juve, poi si svegliano anche i compagni e

Sema 7,5 – Potenza devastante e un sinistro mica male. Da un suo cross, Danilo rischia il clamoroso autogol salvato solo dal palo, poi pennella sulla testa di Nestorovski il pallone dell’1-1.

De Ligt 6,5 – Segna il gol dell’illusione, nel primo tempo dirige alla grande la difesa ma nel finale nemmeno lui riesce ad arginare la potenza di Fofana.

Ronaldo 5,5 – Quando l’Extraterrestre si prende un turno di riposo sono guai. Sfiora il gol nel primo tempo, nella ripresa crolla con il resto dei compagni sotto lo strapotere fisico dei friulani.

Bernardeschi 4,5 – Saltata la Lazio per squalifica, Sarri gli ridà subito una maglia da titolare. Fiducia mal riposta, visto che l’esterno azzurro non ne azzecca una che sia una.

IL TABELLINO UDINESE-JUVENTUS 2-1

Udinese (3-5-2): Musso 6; Becao 6,5 (49′ st De Maio sv), Nuytinck 6, Troost-Ekong 6; Ter Avest 6 (33′ st Samir 6), De Paul 7,5, Fofana 7,5, Sema 7,5, Zeegelaar 6 (24′ st Stryger Larsen 6); Nestorovski 6,5, Okaka 5,5. A disp.: Nicolas, Perisan, Ballarini, Mazzolo, Palumbo, Oviszach, Compagnon, Lirussi. All.: Gotti 7

Juventus (4-3-3): Szczesny 6; Danilo 5 (30′ st Cuadrado 5), Rugani 6, De Ligt 6,5, Alex Sandro 5; Ramsey 4,5 (14′ st Matuidi 6), Bentancur 6, Rabiot 6; Bernardeschi 4,5 (15′ st Douglas Costa 6), Dybala 6, Ronaldo 5,5. A disp.: Buffon, Pinsoglio, Pjanic, Demiral, Olivieri, Muratore, Coccolo, Vrioni, Zanimacchia. All.: Sarri 5

Arbitro: Irrati

Marcatori: 42′ De Ligt (J), 7′ st Nestorovski (U), 47′ st Fofana (U)

Ammoniti: Ramsey (J), Troost-Ekong (U), Zeegelaar (U), Cuadrado (J)

Espulsi: – Note: –

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia