Home » Pozzo alla Gazzetta: “Corsi ha esagerato. Noi i danneggiati”

Pozzo alla Gazzetta: “Corsi ha esagerato. Noi i danneggiati”

Anche il Paron, dopo Collavino, replica al numero uno dell'Empoli
Monica Tosolini

Le parole di Fabrizio Corsi su Udinese-Empoli hanno fatto infuriare Paron Pozzo che, alla Gazzetta dello sport, ha detto la sua al riguardo. “Corsi ha esagerato, le sue sono dichiarazioni totalmente fuori luogo. E offensive. Ci vuole guadagnare qualcosa? Le parole di Corsi sono gravi. Si può solo sperare di aver capito male perchè altrimenti sembrerebbe una richiesta di favori arbitrali (il suo “Forse con la Roma si riequilibra tutto”)”. Pozzo non digerisce anche un’altra dichiarazione, quella che recita che “anche la sua filippina sapeva che l’Udinese avrebbe vinto a Lecce”. Il Paron rivendica un arbitraggio negativo anche nei confronti dell’Udinese, ribadendo il concetto che Lucca non è stato tutelato. “Menavano come fabbri”, le sue parole prima di sottolineare l’importanza del Var in questa partita, in cui l’arbitro aveva interpretato malamente alcuni episodi. Questi: “Sul gol annullato a Maleh, Niang mette il gomito in faccia a Kristensen e a terra c’è Ismajli che tocca la palla con la mano. Nel rigore concesso all’Empoli è Cambiaghi che entra a gamba tesa su Samardzic e andrebbe sanzionato. Fazzini doveva essere espulso per il fallo su Payero in occasione del rigore concesso all’Udinese. E abbiamo verificato tutte le sospensioni di tempo e il conseguente recupero ci sta assolutamente”.
L’Udinese deve salvarsi, però. Pozzo ammette gli errori fatti e assicura che non saranno ripetuti. Ma giustifica la stagione anche con “la sfortuna e gli infortuni. Ci sono giocatori che abbiamo quasi visto solo fuori dal campo e che hanno subito gravi infortuni”.
Il Paron è contento di Cannavaro: “Mi piace molto. Lavora bene. Ha dato carattere alla squadra e fiducia ai ragazzi. E’ uno che sa cosa fare”.
Un grazie, doveroso, ai tifosi che sono sempre stati vicini alla squadra e che si meritano tanto.
Un premio salvezza? “Ne parleremo. Se le cose dovessero andare per il verso giusto. Ma noi siamo sempre stati una famiglia generosa”.
E Gianpaolo Pozzo spera dai suoi ragazzi un regalo di compleanno: la festa ricorre il 25 maggio, l’Udinese gioca il 26: “La salvezza sarebbe il regalo più bello”.

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia