Home » Messaggero Veneto: Video incontro con la Juventus per il futuro di Mandragora

Messaggero Veneto: Video incontro con la Juventus per il futuro di Mandragora

Entro questo fine settimana è in programma la videocall tra Agnelli e Pozzo per decidere il futuro di Mandragora.
Monica Tosolini

Entro questo fine settimana è in programma la videocall tra Agnelli e Pozzo per decidere il futuro di Mandragora. Nel darne notizia, il Messaggero Veneto ricorda che “entro la mezzanotte di lunedì scadrà il diritto di “recompra”, fissato a 26 milioni, che la Juve inserì due anni fa al momento di cedere il centrocampista di Scampia all’Udinese per 20 milioni in euro, nell’ambito di un’operazione finanziaria inconsueta per il mercato italiano, finalizzata alla valorizzazione di un giocatore considerato di sicuro avvenire”.

Di fatto pare che le due società si siano già parlate e abbiano condiviso l’idea di lasciare Mandragora in prestito ancora un anno in Friuli. Le parti hanno comunque alcuni aspetti da definire, visto che Mandragora sarà utilizzabile dall’Udinese solo nella seconda parte di stagione. L’Udinese intende quindi rivedere le cifre. “D’altronde” scrive Stefano Martorano, “anche la Juve sa bene che negoziare un giocatore sotto infortunio non è conveniente, altrimenti non si sarebbe parlato di slittamento della “recompra”, con la Juve a sua volta penalizzata dal non poter gestire il cartellino di un giocatore che avrebbe anche potuto inserire in trattative con terzi, magari per arrivare a qualche obiettivo di mercato.SuggestivoMa potrebbe esserci anche dell’altro, come ad esempio un ulteriore accordo tra le parti che porti addirittura alla rinuncia dell’opzione da parte juventina tra un anno. A quel punto Pozzo rinuncerebbe sì ai 26 milioni già sicuri, puntando però a valorizzare Mandragora, visto che il giocatore vuole restare all’Udinese anche per conquistarsi un posto per prossimo Europeo con la Nazionale”.

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia