Home » Messaggero Veneto: Udinese e taglio degli stipendi, la trattativa è stata congelata

Messaggero Veneto: Udinese e taglio degli stipendi, la trattativa è stata congelata

L'incertezza sulla ripresa del campionato blocca anche la questione degli stipendi dei giocatori.
Monica Tosolini

L’incertezza sulla ripresa del campionato blocca anche la questione degli stipendi dei giocatori. Di questo argomento si occupa oggi il Messaggero Veneto che spiega: “Va da sé che la decisione sull’eventuale ripresa del campionato appare come snodo cruciale anche per circoscrivere le mensilità di sosta sulle quali poi trattare con i propri tesserati. Di questo assist intende valersi anche Gino Pozzo, che in mancanza di un accordo interno con i bianconeri, sull’esempio di quanto fatto invece da Juve, Parma e Roma, ha deciso di aspettare le decisioni del Governo prima di mettersi a trattare con i giocatori. Il tutto, dopo avere regolarmente pagato gli stipendi dei dipendenti della società, avere accolto con entusiasmo la riduzione del 50% sul compenso del dg Franco Collavino e del dt Pierpaolo Marino, desiderosi di mandare un segnale anche alla squadra, e soprattutto dopo avere affrontato e risolto la stessa problematica a Londra”.

Si discuterà con ogni giocatore singolarmente, ma c’è una questione che riguarda tutti: secondo la Lega dovrebbe essere tagliato lo stipendio di marzo, ma in quel mese l’Udinese ha giocato una partita e ha continuato ad allenarsi fino all’11 al Bruseschi e poi ogni giocatore è stato fornito degli attrezzi per continuare gli allenamenti da casa.

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia