Home » Messaggero Veneto: l’Udinese ridotta all’osso

Messaggero Veneto: l’Udinese ridotta all’osso

Gli infortuni e la squalifica di Okaka costringono Gotti a presentarsi al San Paolo con la rosa ridotta all'osso e con sei baby della Primavera tra le alternative.
Monica Tosolini

Gli infortuni e la squalifica di Okaka costringono Gotti a presentarsi al San Paolo con la rosa ridotta all’osso e con sei baby della Primavera tra le alternative. Il Messaggero Veneto conferma che le scelte per il mister sono quasi obbligate: potrebbe cambiare qualcosa solo in difesa e sugli esterni, dove può ruotare gli uomini. Ma alla fine, dovrebbe mandare in campo i titolari, nonostante ci siano anche quattro diffide pesanti che pendono sulle teste di Ekong, Nestorovski, Fofana e Larsen. Scrive il quotidiano: “Gotti potrebbe pensare di cambiare modulo o spostare qualche pedina, lo stesso Larsen in mediana a vantaggio di un ingresso di Ter Avest in fascia (destra), ma la tendenza degli allenatori è cambiare meno possibile per non perdere negli automatismi. Per questo potrebbe davvero cominciare con la squadra migliore – in definitiva l’Udinese deve provarci, ha 7 punti di vantaggio sulla terzultima, ma deve cercare di raggiungere prima possibile la quota salvezza – per poi valutare risultato e situazione disciplinare: Fofana, Larsen, Nestorovski ed Ekong sono a rischio squalifica, basta un’altra ammonizione per saltare la Juventus giovedì al Friuli”.

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia