Home » Messaggero Veneto: Gotti rinuncia all’amichevole

Messaggero Veneto: Gotti rinuncia all’amichevole

Gotti al Bruseschi può lavorare con ben 27 giocatori, 23 di movimento e i 4 portieri.
Monica Tosolini

Gotti al Bruseschi può lavorare con ben 27 giocatori, 23 di movimento e i 4 portieri. Tanta roba, in una sosta per le Nazionali che solitamente portava via all’allenatore bianconero diversi elementi. Stavolta rimangono lontani solo 4, con Pereyra dato in rientro a causa del problema muscolare alla coscia sinistra. L’unico ancora in infermeria, scrive il Messaggero Veneto, è Jajalo, visto che Coulibaly ha ripreso a lavorare da solo. 

Il tecnico e la società non intendono correre rischi e hanno quindi deciso di non organizzare alcuna amichevole nel week end di sosta. Si preferisce continuare a lavorare su fisico e tattica. Scrive Stefano Martorano oggi: “La disponibilità di uomini non manca ed è per questo che lo staff ha stilato un programma di lavoro atletico che da una parte presuppone un richiamo alle fasi della preparazione estiva, con precise esercitazioni metaboliche atte a sviluppare la resistenza alla velocità e dall’altra la cura della rapidità. Non mancano dunque i circuiti sul lungo e le ripetute sui 300, 200 e 100 metri. Tutto lavoro che il responsabile della preparazione Giovanni Brignardello ha predisposto con carichi a decrescere per l’inizio della prossima settimana. In abbinata c’è poi il lavoro tattico incentrato sui moduli, con Gotti imperterrito ad alternare il 3-5-2 alle prove sulla difesa “a 4″.”.

C’è attesa, invece, di conoscere quanto emergerà dagli accertamenti su Pereyra, il cui problema muscolare alla coscia sembra fosse già stato avvertito dall’argentino durante la gara con il Sassuolo.

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia