Home » Il Gazzettino: pista straniera per il mister dei bianconeri

Il Gazzettino: pista straniera per il mister dei bianconeri

Dopo la rinuncia a Cannavaro prende sempre più piede la pista di un tecnico straniero. La società nel frattempo ha contattato De Francesco e Vivarini
Monica Tosolini

A Udine la scelta della società di non confermare Fabio Cannavaro ha generato delusione in parte della tifoseria. Una situazione simile ad altre passate che Il Gazzettino ricorda: “È una situazione che ricalca quella del 2000-01 quando Luciano Spalletti, subentrato a Gigi De Canio nel marzo 2001 dopo il ko con il Parma, riuscì a salvare l’Udinese vincendo nel penultimo atto del torneo a Bergamo grazie ad una buona dose di fortuna. Ma il tecnico toscano non fu confermato, dato che i Pozzo erano da tempo in contatto con Roy Hodgson, la cui avventura friulana però si è rivelata negativa. Anche nel 2018 il protagonista della salvezza, Igor Tudor, che era subentrato a Massimo Oddo quando mancavano quattro turni alla fine, con l’Udinese reduce da undici sconfitte consecutive, non fu confermato pur conquistando 7 punti, quelli della sospirata salvezza. Al suo posto in estate arrivò l’iberico Julio Velazquez. Senza dimenticare Gigi De Canio che nel 2016, dopo essere subentrato a Colantuono a febbraio, portò regolarmente in porto la barca bianconera, ma la fiducia poi non gli fu rinnovata perché molto probabilmente nella decisione dei Pozzo influì non poco la debacle casalinga con il Torino nel finale del torneo, 1-5 e l’1-2 all’ultimo atto, sempre al Friuli, contro il Carpi”.

Bisogna però guardare avanti, scegliere allenatore, Dt e definire anche la situazione contrattuale di Giampiero Pinzi. Secondo Il Gazzettino, “Sarà comunque difficile fare peggio della stagione che sta per terminare, caratterizzata da errori, ansie, paure e sfortuna, da un cammino pieno zeppo di saliscendi come mai era successo nell’Era Pozzo. Ora è proibito sbagliare, lo esige il trentesimo consecutivo campionato in A che i Pozzo vogliono festeggiare nel modo migliore allestendo una squadra che garantisca calcio divertente e vincente, che rimanga sempre lontana dalla zona rossa. Come è quasi sempre successo a partire dal 1995-96”.

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia