Home » Il Gazzettino: in panchina arriva Runjaic

Il Gazzettino: in panchina arriva Runjaic

Tedesco, è reduce dal Legia Varsavia Famoso per lanciare subito i giovani è apprezzato per il suo calcio moderno
Monica Tosolini

L’Udinese ha deciso chi sarà il prossimo tecnico bianconero. Il Gazzettino traccia il profilo di Kosta Runjaic e scrive: “Si inverte la rotta se si considera che, nei precedenti 51 campionati in A dei bianconeri, i tecnici stranieri sono stati numericamente assai scarsi; il primo in ordine cronologico è stato il brasiliano Luis Vinicio, che nell’estate del 1984 prese il posto di Enzo Ferrari. Poi bisogna attendere il 2001 per vedere seduto sulla panca bianconera un altro straniero, l’inglese Roy Hodgson. Nel febbraio del 2006 i Pozzo responsabilizzarono Nestor Sensini, che era il capitano della squadra, per sostituire il defenestrato Serse Cosmi. A fine aprile 2018, quando mancavano quattro gare alla fine del torneo, il croato Igor Tudor subentrò a Massimo Oddo, riuscendo a salvare i bianconeri, che si erano avvicinati pericolosamente al precipizio, dopo aver perso undici gare di seguito. Infine, pochi mesi dopo, fu la volta dell’iberico Julio Velazquez, ma anche la sua avventura non durò molto, fino all’ottobre 2018″.
Di certo c’è che Runjaic sarà il 45esimo tecnico bianconero, non tenendo conto dei ‘ritorni’.
Per quanto riguarda la suggestiva ipotesi del ritorno di Alexis Sanchez a Udine, Il Gazzettino non la reputa una possibilità concreta: “Il cileno, il cui contratto scadrà il 30 giugno, difficilmente chiuderà la carriera all’Udinese. I Pozzo non discutono la sua bravura, sanno anche che il suo ritorno in Friuli rigenererebbe entusiasmi che, dopo il deludente campionato scorso, si sono inevitabilmente sopiti, dato che il “Nino Maravilla” è sempre nei ricordi dei tifosi, ma stiamo parlando di un atleta di 36 anni (li compirà a dicembre), che ha alle spalle una lunga dispendiosa carriera, caratterizzata da qualche grave infortunio di natura muscolare, senza contare che il suo ingaggio non sarebbe inferiore a 1,8/2 milioni. Una cifra non da Udinese, soprattutto per un atleta, pur bravo, ma ormai vicino al game over della carriera. Ma, a parte l’aspetto prettamente economico, l’Udinese, da almeno trent’anni, non ha mai effettuato una simile operazione di mercato”.

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia