Home » Il Gazzettino: Brenner, unica luce tra le seconde linee

Il Gazzettino: Brenner, unica luce tra le seconde linee

I bianconeri schierano molti ragazzi, ma il Padova vince e non fa "sconti"
Monica Tosolini

L’Udinese delude anche in amichevole. Le seconde linee schierate inizialmente da Cioffi non hanno approfittato dell’occasione per dare segnali al mister. Il Gazzettino scrive infatti che “gli errori commessi sono stati eccessivi, generati probabilmente dalla mancanza della concentrazione ottimale, che invece ci deve essere sempre, gare ufficiali e non. L’unica nota positiva del test, seguito con particolare attenzione da Gianpaolo e Gino Pozzo (rientrato dall’Inghilterra per essere vicino alla squadra e di sostegno all’allenatore), si lega al brasiliano Brenner, che ha dato un chiaro segnale delle sue qualità. Ha segnato un gol, è stato presente in tutte le azioni più pericolose e ha dato continuità alla prestazione. Sicuramente si è mosso meglio di Success e sembra essere l’opzione più valida per sostituire lunedì Lucca”.

L’attaccante brasiliano è stato di fatto l’unica nota positiva. Molto atteso era Pereyra, ancora in fase di ‘rientro’: “Inizialmente ha agito da esterno destro alto, ma in realtà sovente si è trasformato in attaccante, per completare il tridente con Brenner e Success. Nella ripresa, finché è rimasto in campo, ha fatto la mezzala sinistra. Complessivamente non ha brillato, sia chiaro, ma il “Tucu” in primis doveva definitivamente convincersi di aver recuperato sul piano fisico, per cui non ha forzato. A Reggio Emilia a Pasquetta dovrebbe comunque esserci, come del resto Samardzic, uno dei più sacrificati da Cioffi nelle ultime due gare”.
Bocciati ieri Walace, Okoye e anche Success. Ma pure la retroguardia, in cui il solo Tikvic è ‘salvabile”.

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia