Home » Gazzetta dello sport: ingorgo salvezza

Gazzetta dello sport: ingorgo salvezza

Udinese in zona rossa: non bastano i pareggi, deve ritrovare l'identità perduta
Monica Tosolini

La vittoria in rimonta del Cagliari ha cambiato in maniera importante la situazione in fondo alla classifica e ora tremano anche Genoa e Sassuolo. La Gazzetta dello sport ha analizzato la situazione, squadra per squadra, delle pericolanti. La classifica dice Genoa e Sassuolo 15 punti; Cagliari 13; Udinese e Empoli 12; Verona 11; Salernitana 8.

Al Genoa manca personalità nei finali di gara, ma davanti c’è qualità. Il Sassuolo ha sprecato tante occasioni: ci sono carenze individuali e in attacco serve di più. Il Cagliari ha una carica incredibile in casa, ma dietro alle rimonte ci sono tanti errori. L’Empoli, dopo il brutto avvio, se la gioca con tutti, con giovani da far crescere. Il Verona ha ritrovato lo spirito giusto, ma deve concretizzare con i punti. La Salernitana ha bisogno di interventi sul mercato e ritrovare la condizione atletica per ripetere l’impresa di Nicola.

E l’Udinese? Questa la ‘sentenza’ sui friulani: “Non bastano i pareggi, deve ritrovare l’identità perduta.

La regina dei pareggi (9) ha vinto solo una volta: a San Siro con il Milan. Perde molto meno delle altre concorrenti per la salvezza, però senza successi non si scala la classifica. Sembra che ci sia tanta confusione a Udine: il cambio in panchina (Cioffi al posto di Sottil) ha portato una mini scossa immediata, ma le difficoltà in fase di non possesso restano evidenti. Il mercato ha tolto certezze che ancora non sono state ricostruite. Samardzic resta l’uomo-chiave perché può alzare la qualità in impostazione e anche la pericolosità in zona tiro. Ma è il gruppo nel suo complesso che deve scuotersi e ritrovare un’identità visibilmente smarrita”.

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia