Home » Le pagelle dei bianconeri

Le pagelle dei bianconeri

Male l'esperimento Teodorczyk
Monica Tosolini

MUSSO 7: grandi parate nel corso del primo tempo per l’estremo difensore bianconero che non può nulla sulla conclusione ravvicinata di Zapata. Nella ripresa altre importanti parate. 

EKONG 5,5: il centrale difensivo si fa superare dalla palla del papu per Zapata poi le cose un tantino migliorano nel duello con il colombiano. Nella ripresa lascia il posto a Becao. 

NUYTINCK 6: non deve mai intervenire in maniera risolutoria, è comunque sempre in buona posizione e va a chiudere bene. Nella ripresa si conferma. 

SAMIR 6: impegnato nelle chiusure dalla sua parte lavora talvolta di mestiere al limite del cartellino giallo. Nella ripresa fa il suo. 

LARSEN 5,5: per tutto il primo tempo non si vedono le sue corse sullla fascia anche perchè gli atalantini chiudono tutti i varchi. Nella ripresa nessuna galoppata in avanti. 

SEMA 6: per il primo tempo mancano le sue discese sulla fascia sinistra, non s’intende con Fofana. Nella ripresa buona azione personale con cross pericoloso. 

WALLACE 6: buono il dialogo con i compagni tra le linee atalantine, mette a disposizione il proprio fisico in chiusura. In avvio di ripresa buona conclusione che sfiora il palo. Poi altra conclusione su cross di Sema. 

JAJALO 5,5: sempre ordinato dà geometria al centrocampo e si fa trovare libero dai compagni. Nella ripresa cala un pò di condizione fisica e non ha più gli stessi guizzi del primo tempo. 

FOFANA 6: ha la prima occasione della gara ma a tu per tu con Gollini si vede ribattuta la coclusione. Dal suo destro parte il suggerimento per Lasagna che va a segnare. Nella ripresa gioca a tutto campo. 

LASAGNA 7: come sempre tanto movimento in profondità, sfrutta al meglio una palla messa in profondità andando a segnare il gol del pareggio. Nella ripresa deve affrontare da solo tutta la difesa dell’Atalanta e impegna i difensori nerazzurri. Segna il gol della speranza. 

TEODORCZYK 5: cerca il dialogo con Lasagna e coi compagni del centrocampo ma non va mai alla conclusione in porta. Nella ripresa viene sostituito senza lasciare segno. 

BECAO dal 65′ 5: appena entrato commette fallo su Gomez meritandosi un gialo evitabile e regalando una punizione pericolosa. 

ZEGELAAR dal 65′ 6: dal suo cross Lasagna segna il gol della speranza. 

OKAKA dal 71′ 5: sempre solito lavoro per la squadra ma non va alla conclusione, troppe proteste. 

TER AVEST dal 81′: sv.

NESTOROVSKI dal 81′: sv.

GOTTI 5: la sua squadra gioca in contropiede in casa lasciando l’iniziativa all’Atalanta e gli orobici fanno la gara vincendo meritatamente. Adesso bisogna dare un’occhiata alla classifica.

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia