Home » La moviola di Udinese-Empoli: non era da annullare il gol di Maleh

La moviola di Udinese-Empoli: non era da annullare il gol di Maleh

L'ex arbitro Saccani ha analizzato tre episodi precisi
Monica Tosolini

A 90° minuto l’ex arbitro Massimiliano Saccani ha parlato di partita molto complicata per Guida che ha sostituito Orsato, designato la prima volta. Tre episodi molto importanti: il primo, al 35° del primo tempo, è l’annullamento della rete di Maleh. Niang tocca con il gomito sinistro Kristensen, episodio che sfugge all’arbitro, poi il difensore viene colpito dal pallone in testa. L’attaccante viene punito. Decisione considerata al limite dallo studio di ’90° minuto’ la gomitata risulta inconsistente, il movimento delle braccia di Niang risulta naturale. C’è anche una leggera trattenuta di Kristensen su Niang: il difensore poi cade più che altro per la pallonata che per la gomitata. Dubbi sulla review di Irrati.
Sul rigore concesso all’Empoli non ci sono dubbi: Samardzic tocca Cambiaghi ingenuamente. Il serbo non si accorge dell’arrivo dell’avversario e commette fallo. I problemi più grossi sono sul minutaggio del recupero, che è stato allungato abbondantemente oltre i 5 minuti assegnati. Al 98° Fazzini trattiene Payero che fatica a colpire il pallone. Il rigore c’è e manca il rosso a Fazzini. Il gioco è rimasto fermo per 5 minuti per problemi di comunicazione con la sala Var e si è così arrivati al 104° minuto. Il Var ha dato dei problemi in questo turno di campionato. L’arbitro, viene ricordato, può allungare il tempo di recupero a sua discrezione.
Aurelio Capaldi, infine, ha rivelato che Mister Cannavaro con grande garbo e grande classe ci fa notare che “non è stato rilevato bene il fatto che un suo giocatore ha preso una gomitata in faccia. E dice che se il giocatore poi non vede più nulla, non si può considerare tutto questo come ininfluente“.

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia