Home » Campoccia: “Non avevamo mai sofferto così tanto”

Campoccia: “Non avevamo mai sofferto così tanto”

Il dirigente al Festival della serie A
Monica Tosolini

Al Festival della serie A a Parma c’è anche il vice presidente dell’Udinese Stefano Campoccia che ha ammesso: “L’amico Sticchi Damiani diceva che siamo nati per soffrire, noi però in questi 30 anni non avevamo mai sofferto così tanto”. Tra le cause di un campionato da brividi, “Diversi dei nostri atleti, in pratica tutto il comparto degli attaccanti, hanno sofferto infortuni importanti. Parlo di Deulofeu, Davis, Thauvin e Brenner, l’acquisto forse più importante degli ultimi anni dell’Udinese. Ci siamo trovati quindi in grande difficoltà, ma come è scritto dietro la maglia la passione è la nostra forza e ci ha aiutato a superare questo momento difficile. I 30 anni di serie A a Udine fanno riflettere, con una città e una regione sempre vicine alla squadra”.
Udinese ridimensionata? “L’Udinese ha capito che in una piccola città, con ricavi che sono legati non soltanto alla capacità di dare un valido spettacolo a un numero ragionevole di spettatori ma soprattutto a una quota di ripartizione legata ai valori che esprime la società, si deve restare in un conto economico stretto e rigoroso. Quella che per altri è una componente ordinaria per noi è un’attività straordinaria. Parlo della compravendita di giocatori, che come ha detto Setti è un fattore doloroso ma necessario”.
Tornando all’attualità, il dirigente ha confermato che nessuna scelta è stata fatta per quanto riguarda la panchina.

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia