Home » Juve-Udinese, intesa per Mandragora

Juve-Udinese, intesa per Mandragora

Dovrebbe arrivare nelle prossime ore l'ufficialità della decisione di Juventus e Udinese in merito al futuro di Rolando Mandragora.
Monica Tosolini

Dovrebbe arrivare nelle prossime ore l’ufficialità della decisione di Juventus e Udinese in merito al futuro di Rolando Mandragora. Sembra che le parti si fossero già accordate a parole per prolungare la scadenza del prestito del centrocampista ai bianconeri al 30 giugno 2021.

Calciomercato.com conferma l’ipotesi: “Nei discorsi fra Udinese e Juventus, infatti c’è sempre stata una sorta di promessa morale del ds Paratici nel riacquistare il cartellino di Mandragora dopo che il club friulano aveva acquistato per 20 milioni di euro il giocatore nell’estate 2018. Un gentlement agreement che trasforma il diritto di riscatto a 26 milioni di euro ed esercitabile appunto entro il 1 settembre 2020 in obbligo.

ACCORDO – La Juventus vuole mantenere i patti con l’Udinese, ma quei 26 milioni, in un momento storico come quello attuale, peserebbero come un macigno su un bilancio già ampiamente provato e su cui il club torinese sta provando una manovra di alleggerimento. Per questo le due società sono al lavoro per ridisegnare la precedente intesa ed entro martedì si dovrebbe chiudere, salvo clamorosi colpi di scena. La Juventus si impegnerà a riscattare il giocatore per 26 milioni di euro nel 2021 posticipando di un anno l’affare e il giocatore resterà a disposizione dell’Udinese per l’intera stagione una volta rientrato dall’infortunio. L’operazione è slegata da un’eventuale assalto a Rodrigo De Paul, che in pochi giorni dovrebbe invece essere ceduto a titolo definitivo al Leeds”.

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia