Home » Spezia-Hellas 1-3: liguri in serie B

Spezia-Hellas 1-3: liguri in serie B

Le reti di Faraoni e Ngonge (doppietta) danno la salvezza al Verona, rimasto in 10 per l'espulsione dell'ex Udinese dal 68'.
Monica Tosolini

Lo spareggio salvezza del Mapei Stadium va al Verona, che batte 3-1 lo Spezia e conferma la sua partecipazione al prossimo campionato di Serie A. Faraoni sblocca al 5′ con un diagonale destro deviato da Ampadu, che 10 minuti dopo si riscatta e fa 1-1. A decidere lo scontro diretto sono allora Ngonge, che segna due reti tra il 26′ e il 38′, e Montipò, che al 70′ para un rigore a Nzola. La formazione di Semplici è dunque retrocessa in B. Con la salvezza del Verona e la promozione del Cagliari è completo il quadro delle squadre che giocheranno la Serie A 2023/24: Atalanta, Bologna, Cagliari, Empoli, Fiorentina, Frosinone, Genoa, Hellas Verona, Inter, Juventus, Lazio, Lecce, Milan, Monza, Napoli, Roma, Salernitana, Sassuolo, Torino, Udinese.

LA PARTITA
Succede di tutto al Mapei Stadium, ma una serata incredibile si può riassumere nel verdetto più importante: il Verona è salvo, lo Spezia è in Serie B. L’Hellas vince 3-1 e condanna Semplici alla retrocessione, completando un miracolo iniziato con l’arrivo di Zaffaroni. Chi si aspetta un match con poche emozioni per la paura viene subito smentito: al 5′, infatti, Faraoni insacca in diagonale grazie anche alla deviazione di Ampadu, che dieci minuti dopo si riscatta e pareggia con un tiro che viene deviato imparabilmente per due volte. Dopo un quarto d’ora è 1-1, ma le emozioni non sono finite: al 26′, infatti, Ngonge riporta in vantaggio i gialloblù e, dodici minuti dopo, sigla la doppietta con un assolo completato con un sinistro corretto in porta che batte Dragowski. Un incredibile primo tempo vede così l’Hellas avanti 3-1.

L’inizio della ripresa è blando, ma il match si infiamma nuovamente a metà ripresa: per evitare il gol, Faraoni respinge dalla porta con la mano la sfera e Orsato decreta rigore ed espulsione. L’episodio che può cambiare il match, invece, lo blinda: Nzola sbaglia dagli undici metri, con Montipò che si distende sulla sua sinistra e para. C’è anche una traversa di Ampadu, ma il risultato non cambia: il Verona resta in Serie A, mentre lo Spezia retrocede insieme a Sampdoria e Cremonese.

IL TABELLINO
SPEZIA-VERONA 1-3

Spezia (3-5-2): Dragowski 5; Wisniewski 5,5 (8′ st Verde 5,5), Ampadu 5, Nikolaou 5,5; Ferrer 6 (38′ st Agudelo sv), Zurkowski 5,5 (20′ st Kovalenko 6), Esposito 5,5 (38′ st Cipot sv), Bourabia 6, Reca 5,5; Nzola 5, Shomurodov 5,5. A disp.: Zoet, Marchetti, Zovko, Ekdal, Krollis. All.: Semplici 5
Verona (3-4-2-1): Montipò 7; Magnani 6 (40′ st Coppola sv), Hien 6,5, Dawidowicz 6 (14′ st Cabal 6); Faraoni 7, Tameze 6, Sulemana 6,5, Depaoli 6; Ngonge 7,5 (30′ st Terracciano 6), Lazovic 6,5 (14′ st Verdi 6); Djuric 6 (30′ st Gaich 6). A disp.: Berardi, Perilli, Doig, Ceccherini, Veloso, Hrustic, Abildgaard, Lasagna, Braaf, Kallon. All.: Zaffaroni 7
Arbitro: Orsato
Marcatori: 5′ Faraoni (V), 15′ Ampadu (S), 26′, 38′ Ngonge (V)
Ammoniti: Hien (V), Depaoli (V), Dawidowicz (V), Montipò (V), Ngonge (V), Reca (S), Esposito (S)
Espulsi: al 22′ st Faraoni (V) per fallo di mano
Note: al 25′ st Nzola (S) sbaglia un calcio di rigore. Recupero 3’+7′

(Fonte: sportmediaset.it)

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia