Home » Salernitana-Verona 1-2: Hellas aritmeticamente salvo

Salernitana-Verona 1-2: Hellas aritmeticamente salvo

All'Arechi decidono le reti di Suslov e Folorunsho nel primo tempo: si concretizza l'impresa di Baroni
Redazione

Il Verona conquista la salvezza con una giornata d’anticipo: nel penultimo turno di Serie A, l’Hellas batte 2-1 la Salernitana salendo a +4 sull’Empoli terzultimo. I gialloblù chiudono i conti già nel primo tempo grazie alle reti di Suslov (22′) e Folorunsho (48′). Impresa per Marco Baroni, capace di salvare una squadra stravolta nel mercato di gennaio. I granata segnano al 90′ con Maggiore ma salutano l’Arechi con l’ennesimo ko.

LA PARTITA
Contro l’Inter sarà poco più di una passerella: il Verona batte 2-1 la Salernitana e conquista con 90 minuti d’anticipo la salvezza. L’Hellas chiude i conti già nel primo tempo, sfruttando un avversario che non ha più nulla da chiedere al campionato e che non riesce a far valere l’orgoglio nell’ultima in casa in Serie A prima dell’ormai da tempo nota retrocessione. La partita la sblocca Suslov al 22′: sponda di Noslin e sinistro sul secondo palo a battere Fiorillo, uno dei pochi con la sufficienza tra le fila degli uomini di Colantuono. E il raddoppio arriva nel momento perfetto: nel terzo dei quattro minuti di recupero, con Cabal che recupera palla alla coppia composta da Sambia e Kastanos e serve Lazovic, bravo a regalare a Folorunsho un pallone solo da spingere in rete. L’Hellas non arretra e nella ripresa è Noslin, prima impreciso da ottima posizione e poi murato da Fiorillo, a divorarsi il 3-0.

La Salernitana, che si ripresenta con un doppio cambio (fuori Pirola e Coulibaly, dentro Maggiore e Candreva), non riesce in nessun modo a mettere in difficoltà i gialloblù. Anzi, è Folorunsho a sfiorare la doppietta nel finale con un palo, poco prima di lasciare spazio a Swiderski. Al 90′, però, i padroni di casa spaventano gli scaligeri con la rete in tap-in di Maggiore dopo il palo di Pierozzi. Il finale regala solo tanta apprensione per gli ospiti, ma non il 2-2: è ufficiale la salvezza del Verona, un miracolo firmato da Marco Baroni che, di fatto, ha quasi allenato nello stesso anno due gruppi diversi. Quella con l’Inter sarà una giornata di festa per l’Hellas. All’ultima in casa in Serie A, invece, arriva l’ennesima sconfitta della Salernitana.

IL TABELLINO
SALERNITANA-VERONA 1-2

Salernitana (3-4-2-1): Fiorillo 6; Pierozzi 5,5, Fazio 5,5 (27′ st Manolas 6), Pirola 5 (1′ st Candreva 5,5); Sambia 5, Coulibaly 5,5 (1′ st Maggiore 6,5), Basic 5,5, Zanoli 6; Tchaouna 5,5, Kastanos 5 (38′ st Vignato sv); Weissman 5,5 (31′ st Fusco 6,5). A disp.: Costil, Salvati, Pasalidis, Pellegrino, Sfait, Legowski, Boncori. All.: Colantuono 5
Verona (4-2-3-1): Montipò 6; Tchatchoua 6,5, Coppola 6, Dawidowicz 6, Cabal 6,5 (23′ st Magnani 6); Duda 6, Serdar 5,5; Suslov 7 (36′ st Dani Silva 6), Folorunsho 7 (36′ st Swiderski 6), Lazovic 6,5 (46′ st Vinagre sv); Noslin 6,5. A disp.: Chiesa, Perilli, Centonze, Corradi, Belahyane, Charlys, Tavsan, Mitrovic, Ajayi, Bonazzoli. All.: Baroni 7,5
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 22′ Suslov (V), 48′ Folorunsho (V), 45′ st Maggiore (S)
Ammoniti: Duda, (V), Basic (S), Serdar (S), Tchaouna (S)

(sportmediaset.it)

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia