Home » Lazio-Empoli 2-0, i biancocelesti conquistano l’Europa

Lazio-Empoli 2-0, i biancocelesti conquistano l’Europa

La zampata di Patric nel recupero del primo tempo e il gol di Vecino nel finale regalano almeno l'Europa League. Toscani sempre a rischio retrocessione
Redazione

Nel lunch-match della 36a giornata di Serie A, la Lazio batte 2-0 l’Empoli e strappa il pass (almeno) per l’Europa League: il sogno Champions è sempre vivo ma non facile da coronare. I toscani, sempre a rischio retrocessione, partono bene, ma Mandas è super su Caputo al 35′. In pieno recupero del primo tempo, arriva il gol che sblocca il match: sul corner di Zaccagni, Bereszynski si perde Patric che in acrobazia fa secco Caprile. Nella ripresa gli ospiti ci provano ma confermano l’allergia al gol mostrata in tutta la stagione e Mandas è chiamato in causa all’87’ sul colpo di testa angolato di Shpendi e al 96′ sulla punizione di Cacace. Vecino la chiude all’89’. Nicola si gioca quasi tutto in chiave salvezza domenica prossima sul campo dell’Udinese.

LA PARTITA
La cura Tudor funziona e la Lazio centra l’obiettivo della qualificazione all’Europa League. Da quando il tecnico croato ha preso il posto di Sarri, i biancocelesti hanno cominciato a volare, conquistando 16 punti come l’Inter, prossima avversaria sulla strada che porta a una difficile quanta insperata qualificazione alla prossima Champions League. Sei punti contro nerazzurri e Sassuolo sono d’obbligo, anche se potrebbero non bastare. Ha ben altri problemi, invece, l’Empoli che paga ancora una volta il poco cinismo in attacco e l’allergia al gol. Mandas è stata bravissimo in almeno tre occasioni, ma Nicola rischia di pagare a caro prezzo gli errori dei suoi attaccanti. Domenica a Udine andrà in scena un autentico spareggio-salvezza, prima dell’ultimo complicato match casalingo contro la Roma ancora in corsa per un posto nell’Europa più prestigiosa.

Tudor lascia a casa Luis Alberto per scelta tecnica: Felipe Anderson e Zaccagni alle spalle di Immobile che vince il ballottaggio con Castellanos. Nicola sceglie il 3-5-2: a centrocampo c’è Bastoni, in avanti la coppia Cancellieri-Caputo. L’Empoli gioca senza timori reverenziali e al 20′, dopo una lunga fase di studio, sfiora il gol: Kamada perde palla, Bastoni la recupera ma il suo sinistro è alto di poco. La risposta della Lazio 5′ dopo: Immobile scambia con Zaccagni, poi va giù in area sull’uscita di Caprile. Aureliano vede bene e non concede il rigore. Toscani ancora pericolosi grazie a un errore dei padroni di casa: la leggerezza questa volta è di Guendouzi, straordinaria parata di Mandas sulla conclusione da pochi passi di Caputo. Bravo il portiere della Lazio, ma che errore dell’attaccante empolese. Immobile è bravo a muoversi tra le linee e al 38′, scattato sul filo del fuorigioco, calcia sul primo palo, Caprile si salva con il braccio. Gli ospiti tengono bene il campo, ma vengono puniti all’ultimo minuto di recupero del primo tempo: corner di Zaccagni, Bereszynski si perde Patric che in acrobazia fa secco Caprile.

Nella ripresa l’Empoli è meno pericoloso e la Lazio si difende senza troppi affanni. Anche a causa del gran caldo i ritmi di abbassano e solo nel finale i toscani impegnano Mandas con Shpendi e Cacace, ma il destro di Vecino all’89’ spegne ogni velleità di rimonta. L’assist porta la firma di Pedro, alla 100esima in Serie A con la maglia biancoceleste. Nicola le prova tutte giocandosi anche le carte Destro e Cambiaghi ma senza pescare il jolly dalla panchina.

IL TABELLINO
LAZIO-EMPOLI 2-0
Lazio (3-4-2-1)
: Mandas 7,5; Patric 7, Romagnoli 6,5, Hysaj 6; Lazzari 6, Guendouzi 5,5 (20′ st Vecino 6,5), Kamada 6 (43′ st Cataldi sv), Marusic 6; Felipe Anderson 5,5 (20′ st Rovella 6), Zaccagni 6 (31′ st Pedro 6); Immobile 5,5 (20′ st Castellanos 6). A disp.: Provedel, Renzetti, Pellegrini, Casale, Isaksen, Gonzalez. All.: Tudor 6,5
Empoli (3-5-2): Caprile 6; Bereszynski 5, Ismajli 5,5, Luperto 6 (32′ st Shpendi 6); Gyasi 5, Maleh 5,5 (31′ st Fazzini 6), Marin 5,5, Bastoni 6 (10′ st Cambiaghi 6), Pezzella 6 (21′ st Cacace 6); Cancellieri 5,5, Caputo 5 (22′ st Destro 5). A disp.: Perisan, Seghetti, Goglichidze, Walukiewicz, Grassi, Kovalenko, Niang, Cerri, Zurkowski. All.: Nicola 5,5
Arbitro: Aureliano
Marcatori: 48′ pt Patric (L), 44′ st Vecino (L)
Ammoniti: Gyasi (E), Lazzari (L), Rovella (L), Romagnoli (L)
Espulsi: –
Note: –

(sportmediaset.it)

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia