Home » Di Francesco: “Venezia, servirà coraggio. Frosinone, retrocessione immeritata”

Di Francesco: “Venezia, servirà coraggio. Frosinone, retrocessione immeritata”

Il nuovo mister: "Chiederò ai miei il rispetto per sé stessi e per la maglia che indossano"
Monica Tosolini

Nel ritiro di Falcade, il Venezia ha presentato il nuovo mister, Eusebio Di Francesco. Il tecnico ha guardato al futuro, ma è anche nuovamente tornato sulla retrocessione con il Frosinone: “Ringrazio il Frosinone, in primis il presidente Stirpe e il direttore Angelozzi, i ragazzi straordinari e i tifosi che mi hanno fatto sentire come uno di loro in una annata non dico sfortunata, perché non voglio alibi, ma dove siamo retrocessi immeritatamente – ha sottolineato Di Francesco, dedicando un pensiero alla sua ex squadra – auguro loro di tornare in A. Ho sempre scelto le persone prima della squadra e ringrazio il presidente del Venezia”.
E sugli obiettivi futuri e la prossima stagione: “È stato un ottimo inizio, con una bella struttura e con gente competente, una piccola-grande società dal punto di vista organizzativo. Ho visto i ragazzi e gli ho chiesto la loro disponibilità come prima cosa fondamentale. Il direttore ha parlato di coraggio e servirà insieme alla resilienza”.
Tornando alla retrocessione con il Frosinone: “Quello che ci è mancato al Frosinone è stato l’obiettivo finale. Quello che serve qui è di raggiungerlo, attraverso il duro lavoro e la lealtà. Nel corso di un campionato vedi cose che non ti piacciono. Chiederò ai miei il rispetto per sé stessi e per la maglia che indossano. Ho visto grande senso di appartenenza da parte dei dirigenti verso la squadra e la società”.

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia