Home » Crotone-Napoli 0-4

Crotone-Napoli 0-4

Il Napoli vince per 4-0 a Crotone e sorpassa Sassuolo e Roma, riagganciando la Juve al terzo posto della classifica di Serie A.
Monica Tosolini

Il Napoli vince per 4-0 a Crotone e sorpassa Sassuolo e Roma, riagganciando la Juve al terzo posto della classifica di Serie A. Su un terreno inzuppato dalla pioggia, è stata una magia di Insigne a sbloccare il match al 31′. A inizio ripresa i calabresi sono rimasti in dieci per l’espulsione di Petriccione e per gli azzurri, ancora in campo con la maglia dedicata a Maradona, è stato tutto più facile. Le reti di Lozano al 13′ del secondo tempo, di Demme al 31′ e di Petagna al 46′ sono arrivate solo a sancire un risultato ormai scritto.

LA PARTITA

Come contro la Juve, il Crotone ha giocato a viso aperto sin dal fischio d’inizio, costruendo subito qualche potenziale occasione da gol per mettere in chiaro le cose. Il Napoli, però, ha fatto valere la sua superiorità tecnica e dopo che Petagna si è divorato il gol del vantaggio al 24′, ci ha pensato il solito Insigne a sbloccare il risultato. Assist con tunnel di Zielinski e poco dopo la mezz’ora il capitano azzurro ha messo a segno il “suo” destro a giro, imprendibile per Cordaz. La squadra di Stroppa, però, non si è demoralizzata e prima dell’intervallo ha sfiorato il pari con Vulic, appena entrato al posto di Benali e murato da Ospina. Il problema è che il secondo tempo si è aperto nel peggiore dei modi per la squadra di Stroppa. Petriccione è entrato, pur senza cattiveria, con il piede a martello su Demme a metà campo e l’arbitro Marinelli ha estratto il cartellino rosso dopo aver rivisto le immagini al Var. Una decina di minuti dopo però, è arrivato il raddoppio di Lozano, su perfetto assist di Insigne, che di fatto ha chiuso i giochi. Quindi è toccato a Demme entrare nel tabellino con un preciso rasoterra finito nell’angolino più lontano e a Pategna sottoporta nel recupero. Nonostante lo svantaggio, il Crotone non si è dato per vinto e ha continuato a giocare anche se l’obiettivo salvezza si è fatto un passo ancora più lontano. Ma se non si segna, sarà dura. Il Napoli, invece, ha iniziato a pensare alla decisiva sfida di giovedì contro la Real Sociedad, con la consapevolezza di aver raddrizzato la classifica di campionato.

LE PAGELLE

Molina 6: da lui nascono le occasioni migliori del Crotone, non sfruttate dai compagni però

Messias 5,5: Senza paura, scatta, corre e rincorre, ma se c’è da centrare la porta non chiedete a lui

Simy 5,5: Ha segnato la metà dei gol del Crotone (pochi), ma non era in serata di grazia

Koulibaly 6: Parte subito con un giallo, poi si riprende nonostante un Messias fastidioso

Insigne 8: Una pennellata d’autore e un assist con ancora indosso la maglia per Maradona per provare a ricordare chi non c’è più

Petagna 6,5: Parte carico, poi sbaglia, ma non molla mai: e alla fine arriva il premio del gol

IL TABELLINO CROTONE-NAPOLI 0-4

Crotone (3-5-2): Cordaz 5,5; Cuomo 5,5, Marrone 5,5, Luperto 6; Pereira 6 (41′ st Henrique sv), Benali 6 (36′ Vulic 5,5), Petriccione 5, Molina 6, Reca 5; Messias 5,5, Simy 5,5 (41′ st Dragus sv). All.: Stroppa. A disp.: Festa, Golemic, Magallan, Djidji, Crociata, Roja, Zanellato, Riviere, Siligardi.. All. Stroppa 5

Napoli (4-2-3-1): Ospina 6,5; Di Lorenzo 5,5, Manolas 6, Koulibaly 6 (38′ st Maksimovic sv), Mario Rui 6; Bakayoko 6 (33′ st Lobotka 6), Demme 7: Zielinski 6,5 (24′ st Mertens 7), Insigne 8 (33′ st Elmas 6), Lozano 7 (33′ st Politano 6); Petagna 6,5. A disp.: Meret, Contini, Goulam, Ruiz, Llorente. All. Gattuso 7

Arbitro: Marinelli

Marcatori: 31′ Insigne, 13′ st Lozano, 31′ st Demme, 46′ st Petagna (N)

Ammoniti: Koulibaly, Lobotka, Politano (N), Cuomo, Pereira, Reca (C)

Espulsi: Petriccione (C)

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia