Home » Chiesa, addio amaro: ira ultras e niente fascia di Astori

Chiesa, addio amaro: ira ultras e niente fascia di Astori

Una serata stregata, la più amara possibile per Federico Chiesa, che sembra ormai vicinissimo al trasferimento alla Juventus.
Monica Tosolini

Una serata stregata, la più amara possibile per Federico Chiesa, che sembra ormai vicinissimo al trasferimento alla Juventus. Per quella con la Samp, che potrebbe essere stata l’ultima partita della sua carriera in viola, il classe 1997 aveva ottenuto, in assenza di Pezzella e Ribéry, la fascia di capitano per scelta del club e del gruppo, ma secondo La Gazzetta dello Sport alcuni gruppi della Curva Fiesole avrebbero preteso che non indossasse la fascia in ricordo di Davide Astori in quanto ‘non meritevole’. Come se non bastasse la Fiorentina ha perso 2-1 e Federico ha colpito un palo al 90esimo.

Di certo non l’addio che aveva sognato, ma il suo probabile trasferimento in bianconero, così come accaduto in passato per Baggio e Bernardeschi, ha fatto infuriare il tifo gigliato, che avrebbe così preteso (e ottenuto dal club) di non fargli indossare la fascia di Davide Astori. Soltanto una anonima fascia firmata Lega Serie A, senza le iniziali DA e soprattutto senza il valore affettivo e simbolico che rappresenta per il popolo viola.

In campo poi Chiesa non ha certo sfigurato, ma la squadra di Iachini si è dovuta arrendere al Franchi alla Sampdoria e all’ultimo secondo Chiesa ha centrato in pieno il palo sul tiro del possibile 2-2. Episodio simbolo di una serata nata male e finita anche peggio, di certo non quello che Federico aveva sognato per chiudere la sua avventura in viola.

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia