Home » Cagliari-Fiorentina 2-3: la Viola si assicura l’Europa

Cagliari-Fiorentina 2-3: la Viola si assicura l’Europa

Gol e spettacolo nel primo anticipo dell'ultima giornata di Serie A: il rigore trasformato da Arthur al 103' garantisce almeno l'ottavo posto ai ragazzi di Italiano, beffato Ranieri all'ultima in carriera
Redazione

La Fiorentina batte 2-3 il Cagliari nell’anticipo della 38esima e ultima giornata di Serie A, garantendosi almeno l’ottavo posto in classifica e un posto in Europa per la prossima stagione. Ad aprire le danze nella folle serata dell’Unipol Domus è un gioiello di Bonaventura al 39’, ma è nella ripresa che succede di tutto: i padroni di casa la ribaltano con Deiola (65’) e Mutandwa (85’), quando sembra fatta Nico Gonzalez trova il pari all’89’ e nell’ultimo dei ben 13’ di recupero la decide un rigore di Arthur. La carriera di Claudio Ranieri si chiude con una beffa, mentre Vincenzo Italiano, certo di aver portato i suoi almeno in Conference, ha ancora due match a disposizione per centrare l’Europa League.

La strada più semplice, naturalmente, è quella che passa per la vittoria nella finale di mercoledì prossimo contro l’Olympiakos, altrimenti servirà battere l’Atalanta nel recupero del 2 giugno e sperare in un ko della Lazio contro il Sassuolo (i viola sarebbero settimi per differenza reti).

LA PARTITA

Nonostante la salvezza ormai raggiunta il Cagliari parte con un buon piglio, mettendo pressione alla Fiorentina e andando per primo vicino al gol al quarto d’ora, con un bel sinistro di Viola dal limite, alto non di molto. I toscani hanno un’ottima chance al 20’, quando Belotti stacca perfettamente su un cross dalla sinistra di Biraghi, ma trova l’eccezionale riflesso di Scuffet a negargli la rete del vantaggio. I padroni di casa rispondono tra il 27’ e il 29’, quando vanno tre volte vicinissimi al gol: prima Deiola (alto di testa sugli sviluppi di corner), poi Luvumbo (miracolo di Terracciano), poi ancora Deiola da un secondo corner (altro miracolo di Terracciano). I sardi sono scatenati: al 33’ la Viola deve ringraziare ancora il suo portiere su Luvumbo lanciato a rete, mentre un minuto dopo il destro dal limite di Prati passa vicinissimo alla traversa. Dopo un lungo monologo cagliaritano la Fiorentina ha un sussulto improvviso e passa: Augello è un po’ morbido in marcatura su Bonaventura, il sinistro vellutato del centrocampista fa il resto. Palla sotto l’incrocio e 0-1. Al 43’ gli ospiti hanno anche l’occasione per raddoppiare, ma sul sinistro defilato di Castrovilli è ottimo il riflesso di Scuffet. Nei minuti di recupero c’è tempo anche per un gol annullato a Lapadula per fuorigioco, ultima emozione di un primo tempo a dir poco scoppiettante.

A inizio ripresa il Cagliari si riversa in avanti a caccia del pareggio e al 13’ ci va davvero a un passo: ennesimo calcio piazzato col contagiri di Viola, ennesimo colpo di testa di Deiola fuori per pochi centimetri. Al quarto tentativo il capitano rossoblù riesce a buttarla in rete, questa volta su assist di Prati, l’assistente sbandiera il fuorigioco, ma il Var lo corregge e conferma il meritatissimo 1-1. A meno di un quarto d’ora dal termine il Cagliari si costruisce l’occasione per ribaltarla: questa volta Viola si trasforma in finalizzatore, ma il suo colpo di testa su invito di Zappa sibila a fil di palo e si spegne sul fondo. Il pareggio sembra il risultato più scontato, ma all’85’ è un cambio di Ranieri a imprimere una svolta: fa tutto Mutandwa, che alla sua quinta presenza in Serie A sigla il suo primo gol, per altro un piccolo capolavoro.

L’Unipol Domus festeggia, ma è solo un’illusione. Gonzalez la pareggia a un minuto dal 90’, mentre all’ultimo respiro arriva la beffa clamorosa: il Var richiama al monitor Prontera per un contatto in area Di Pardo-Beltran, l’arbitro assegna il penalty e Arthur lo realizza con freddezza subito prima del triplice fischio. Il degno finale di una partita incredibilmente spettacolare.

IL TABELLINO

Cagliari-Fiorentina 2-3

Cagliari (4-2-3-1): Scuffet 6,5 (45’+4 st Aresti sv); Zappa 6, Mina 6, Obert 6, Augello 5,5; Deiola 7 (33′ st Sulemana sv (45’+4 st Mancosu sv)), Prati 6,5; Nandez 6 (45’+4 st Di Pardo 5), Viola 6,5, Luvumbo 6,5 (33′ st Mutandwa 7); Lapadula 6,5.
Allenatore: Ranieri 6,5
Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano 7; Dodo 6, Milenkovic 5,5 (21′ st Martinez Quarta 6), Ranieri 5,5, Biraghi 6; Bonaventura 7 (29′ st Beltran 6,5), Mandragora 6 (11′ st Arthur 6,5); Ikoné 5 (11′ st Gonzalez 6,5), Barak 5,5, Castrovilli 6; Belotti 5,5 (29′ st Nzola 6).
Allenatore: Italiano 6,5
Arbitro: Prontera
Marcatori: 39′ Bonaventura (F), 20′ st Deiola (C), 40′ st Mutandwa (C), 44′ st Gonzalez (F), 45’+13′ st rig. Arthur (F)
Ammoniti: Mandragora (F), Castrovilli (F), Biraghi (F), Bonaventura (F), Nzola (F), Mina (C), Sulemana (C)

(sportmediaset.it)

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia