Home » Atalanta-Fiorentina 3-0

Atalanta-Fiorentina 3-0

Atalanta ritrova il sorriso anche in campionato dopo le soddisfazioni in Champions battendo 3-0 la Fiorentina al Gewiss Stadium.
Monica Tosolini

Atalanta ritrova il sorriso anche in campionato dopo le soddisfazioni in Champions battendo 3-0 la Fiorentina al Gewiss Stadium. Un successo netto quello della squadra di Gasperini, che rinuncia al Papu Gomez, per tutta la partita in panchina. Grandi interventi di Dragowski su colpi di testa di Zapata e di Romero, la replica del collega Gollini su Vlahovic poi il vantaggio della Dea al 44′ firmato Gosens. Nella ripresa al 10′ il raddoppio di Malinovskyi poi il tris di testa di Toloi al 18′.

LA PARTITA

Nell’Atalanta, reduce dalla conquista degli ottavi di Champions ma che in campionato ha raccolto soltanto cinque punti nelle ultime sei giornate. Malinovskyi vince il ballottaggio con il Papu Gomez, che va in panchina. Un’esclusione che alimenta ulteriormente le voci di rottura totale tra l’argentino e Gasperini dopo la lite nell’intervallo della sfida di Champions contro il Midtjylland e la tregua ‘armata’ per ragion di squadra in occasione del match decisivo contro l’Ajax. L’ucraino agisce con Pessina alle spalle di Zapata. Cambia parecchio Prandelli per cercare la prima vittoria in trasferta: dentro dal 1′ Eysseric, fuori Callejon e Ribery. Atalanta a fare la partita e a dettare i ritmi del gioco, Fiorentina chiusa in difesa e pronta a ripartire in contropiede. Questo il copione del primo tempo della sfida del Gewiss Stadium. Possesso palla costantemente dei padroni di casa, che cercano di aggirare il muro viola con la spinta degli esterni, Gosens da una parte e Hateboer dall’altra, e con il costante movimento di Malinovskyi su tutto il fronte d’attacco. Grande parata di Dragowski su colpo di testa di Zapata poi doppio salvataggio di Biraghi e un altro intervento del portiere su colpo di testa questa volta di Romero: la Fiorentina resiste al forcing dell’Atalanta e al 21′ ha anche la grande occasione di portarsi in vantaggio con Vlahovic. Gollini devia la conclusione del serbo. Ma è solo un lampo viola. Gran palla di Gosens per Zapata, colpo di testa e ancora una grande risposta di Dragowski in angolo. Al 44′ la partita si sblocca: Zapata resiste sulla sinistra prima a Venuti poi a Pezzella, palla dentro per l’inserimento di Gosens, che firma il vantaggio Dea. Dentro Castrovilli per Pulgar a inizio ripresa nella Fiorentina, che riparte alzando il baricentro. Ma l’uno-due atalantino al 10′ e al 18′ è micidiale per la squadra di Prandelli. Il raddoppio arriva su punizione di Malinovskyi con un sinistro a giro che scavalca la barriera e si infila alle spalle di Dragowski, il tris con il colpo di testa vincente di Toloi su spizzata di Djimsiti. Prandelli toglie Lirola ed Eysseric e manda in campo Callejon e Ribery. Dentro anche Kouame per Vlahovic e Barreca per l’infortunato Biraghi. Nell’Atalanta spazio per Muriel e Palomino, poi Lammers e Mojica. Ora l’Atalanta controlla la gara, la Fiorentina ci prova con Barreca, Gollini c’è. Tre punti e l’Atalanta torna bella anche in campionato. Un altro brutto stop per la Fiorentina, che da inizio novembre ha raccolto solo due punti.

LE PAGELLE

Malinovskyi 7 – Pronti via e si vede subito che ha voglia di recuperare il tempo perso. Grande movimento in attacco a disorientare la difesa viola poi un bel gol su punizione per mettere il sigillo su una bella prova.

Zapata 7 – In campionato il gol manca dal 24 ottobre ma sulla vittoria c’è comunque la firma del colombiano, che offre l’assist per l’1-0 di Gosens e si guadagna la punizione del raddoppio.

Gosens 7 – Ha il merito di sbloccare la partita ma la sua partita non è soltanto questo. Gran lavoro sugli esterni e bravissimo negli inserimenti.

Dragowski 6,5 – Tiene in partita la Fiorentina finché può con due grandi parate su altrettanti tentativi di testa di Zapata e poi di Romero. Poi arrivano i tre gol su cui non ha colpe.

Vlahovic 5,5 – Suo l’unico tiro in porta della Fiorentina nei primi 70′. Si muove molto ma là davanti è troppo solo.

Eysseric 5 – Schierato a sorpresa da Prandelli, non regala mezzo spunto. Prestazione grigia come quella di tutta la squadra.

IL TABELLINO Atalanta-Fiorentina 3-0

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero (29′ st Palomino), Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens (36′ st Mojica); Pessina (44′ st Gyabuaa), Malinovskyi (29′ st Muriel); Zapata (36′ st Lammers). A disposizione: Rossi, Sportiello, Sutalo, Gomez, Piccini, De Paoli, Diallo. All.: Gasperini.

Fiorentina (4-4-2): Dragowski; Venuti, Milenkovic, Pezzella, Biraghi (28′ st Barreca); Pulgar (1′ st Castrovilli), Amrabat, Bonaventura, Lirola (13′ st Callejon); Eysseric (13′ st Ribery), Vlahovic (26′ Kouame). A disposizione: Terracciano, Martinez Quarta, Borja Valero, Saponara, Caceres, Cutrone, Igor. All.: Prandelli.

Arbitro: Mariani

Marcatori: 44′ Gosens, 10′ st Malinovskyi, 18′ st Toloi

Ammoniti: Romero (A), Amrabat, Ribery (F)

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia