Home » Tuttosport: il Bologna va a Udine con un Orsolini in più

Tuttosport: il Bologna va a Udine con un Orsolini in più

Tocca all’azzurro sostituire Ndoye, out 6 settimane Thiago: «Avanti con questa solidarietà di squadra» A caccia della quarta vittoria di seguito per confermarsi in Champions
Monica Tosolini

A Udine il Bologna cerca la quinta vittoria consecutiva, considerando anche il successo in Coppa Italia sull’Inter. Clima euforico in casa rossoblu, con un Motta particolarmente sereno ieri in sala stampa. Tuttosport descrive il Bologna come “una mano a undici dita che sa stringersi in un pugno d’acciaio. I talenti sono esplosi, i gregari li supportano senza risparmio né invidie. L’ultimo fiore sbocciato è quello di Dan Ndoye, il furetto della fascia destra, per il quale però sono previste sei settimane di stop a causa di una brutta lesione muscolare alla coscia. Toccherà a Orsolini raccoglierne il testimone. Thiago allarga il discorso: «Karlsson mancherà ancora per un po’ di tempo. Urbanski sta bene. Orsolini sta rientrando dopo i 15′ già giocati con l’Atalanta. L’esempio perfetto viene da Soumaoro: è fuori da tanto tempo, ma non è mancato un giorno. Non è sempre scontato. Soumaoro è il primo ad arrivare e l’ultimo ad andarsene. Dobbiamo frenarlo, poiché vorrebbe fare sempre di più. Quando rientrerà – e non so ancora la data – sarà pronto e lo aspettiamo a braccia aperte. Mi dispiace per Ndoye. Salta l’uomo, dribbla, arriva sul fondo. Un confronto con Mbappé? Al di là della velocità in comune, quest’ultimo rifinisce di più l’azione, mentre Ndoye la crea. Ora Dan deve solo pensare a recuperare al meglio».
Testa, cervello e cuore all’Udinese, dunque: «Squadra molto solida. L’anno scorso nel primo tempo poteva farci due o tre gol. Giocherà in casa, dove esalta le sue doti fisiche. Verticalizza molto e ha calciatori importanti. Samardzic si trasferì quasi a una grande squadra in estate. La chiave è portare la gara verso ciò che conviene a noi, non a loro. Il Bologna deve andare avanti, non possiamo fermarci, né addormentarci. È vero che prendiamo pochi gol e siamo una squadra organizzata. Ma difendiamo bene perché tutti aiutano. Tante altre lo fanno in Italia». Il fatto è che c’è chi lo fa meglio. Il Bologna è senz’altro tra queste”.  

Articoli Correlati

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia