Home » Qui Spezia: la situazione in casa della matricola

Qui Spezia: la situazione in casa della matricola

La testata 'spezia1906.com' fa il punto della situazione in casa della squadra ligure
Monica Tosolini

La testata ‘spezia1906.com‘ fa il punto della situazione in casa della squadra ligure: “Non c’è tempo per pensare a quello che è stato, la barra è fissata a dritta verso la Dacia Arena.

La brutta sconfitta con il Sassuolo non deve far perdere la concentrazione a Italiano e ai suoi ragazzi: la gara contro l’Udinese deve essere lo stimolo giusto per provare a sbloccare la classifica con i primi storici punti in A prima della pausa per le Nazionali, anche visto il complicatissimo impegno di San Siro domenica.

“Troveremo continuità, serve tempo” ha detto Italiano dopo la gara del Mapei, ma con i bianconeri friulani bisognerà accelerare una volta di più i tempi, anche se queste prime tre giornate sono e saranno molto ravvicinate. E allora quale sicurezza più grande se non affidarsi a chi questo gruppo lo ha condotto alla promozione e lo conosce bene? Prospetti in grado di avere già un buon feeling con il gruppo e dalle ottime qualità, magari per dare un cambio a chi in quella giornata di Cesena ha ancora avuto bisogno di entrare in palla.

Fra i convocati tornano Giulio Maggiore e Claudio Terzi, squalificati alla prima: il primo Under di lusso nella lista aquilotta, nel giro della Nazionale U21, fra i giovani più interessanti del nostro calcio. Il secondo uomo di esperienza, tornato su livelli da Serie A (appunto) nel finale della scorsa stagione e pronto ancora a giocarsi un’altra grande occasione. Per non parlare di Riccardo Marchizza, fra gli artefici della promozione tanto voluto e tanto riabbracciato dopo la promozione, che ieri si è allenato di nuovo (finalmente) con i compagni. Una voglia di riscatto grande così per il difensore, che per infortunio è stato costretto a saltare i play-off e la prima in A. Non va dimenticato nemmeno Gennaro Acampora, che a fari spenti è diventato quasi imprescindibile nel centrocampo della scorsa Serie B e che Italiano ha voluto mantenere in rosa anche per questa nuova avventura. Anche lui ieri ha ritrovato il gruppo e lavora a grandi passi per esserci.

La vecchia guardia dunque, per l’occasione ribattezzata ‘giovane’: da qui riparte lo Spezia che cerca punti a Udine, forse con meno qualità rispetto a Lasagna, Okaka, De Paul, De Maio, Musso, Nuytinck, solo per citarne alcuni, ma sicuramente con la voglia di ripartire da quanto di buono visto in un’ora a Cesena, dalla voglia di non essere già sconfitti, già retrocessi”.

mediafriuli_white.png
©2023 UDINESEBLOG. Tutti i diritti riservati | IL FRIULI – P. IVA 01907840308
Powered by Rubidia