Home / Voci del web / Stefano Sorrentino comunica il suo ritiro dal calcio giocato

Stefano Sorrentino comunica il suo ritiro dal calcio giocato

Dopo 632 gare da professionista, il portiere ha deciso di appendere i guantoni al chiodo

Stefano Sorrentino comunica il suo ritiro dal calcio giocato

A 41 anni da compiere il prossimo 28 marzo e dopo oltre 600 partite da professionista, Stefano Sorrentino annuncia l'addio al calcio giocato.

L'ex portiere di Chievo, Palermo e Torino, fermo dallo scorso giugno, lo ha fatto negli studi di Sky Sport, dichiarando:

"Ho avuto diverse offerte in questi mesi, ma nessuna che mi emozionasse davvero; per questo do l'addio al calcio. Sono stato una persona fortunata perché ho avuto l'onore di giocare in Serie A da titolare per anni. Ora è giusto fare così. Sono tornato a vivere a Torino e ho visto le mie figlie più serene; ho deciso di restare con loro e di fare un passo indietro. Preferisco lasciare in bellezza".

L'annuncio di Sorrentino, che ha giocato 363 partite in Serie A e 632 partite includendo le esperienze in B, C1Souper Ligka Ellada con l'Aek Atene e Recreativo Huelva nella Liga spagnola, è arrivato a un anno esatto dal calcio di rigore respinto a Cristiano Ronaldo sul campo della Juventus, il 21 gennaio 2019, nella partita persa in campionato per 3-0 dal suo Chievo contro il club bianconero. Sono 25 i rigori parati in carriera da "Occhi di tigre", che conta anche 7 presenze in Champions League con l'AEK Atene.

Numeri che rappresentano un'eredità pesante, quella di chi ha trascorso 20 anni sui campi giocando ad alti livelli, e che ora si prepara ad aprire una nuova parentesi della sua vita.

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi