Home / Serie B / Vincono Spal, Cittadella, Parma e Monza

Vincono Spal, Cittadella, Parma e Monza

I risultati della giornata

Vincono Spal, Cittadella, Parma e Monza

Cittadella-Crotone 4-2 Il Crotone, dopo il pari con il Como, cade nella seconda giornata al Tombolato: il Cittadella si impone con il punteggio di 4-2. Nella prima frazione botta e risposta tra Okwonkwo e Nedelcereanu. Nella ripresa, show di reti (4 in 12 minuti): Baldini firma una doppietta per il Cittadella, Mulattieri accorcia, ma Adorni insacca il poker.

La partita

Si parte con il Crotone che cerca di fare la partita mantenendo alta la pressione: il Cittadella fatica a costruire e all'11' gli ospiti si fanno vivi con Kargbo che, su cross di Borello dalla corsia di destra, non trova lo specchio di porta con il colpo di testa. Ma è il Cittadella a passare in vantaggio al 19': Antonucci se ne va via in contropiede e poi serve Okwonkwo che, dall'interno dell'area, batte il portiere avversario, 1-0. Il Cittadella al 22' cerca di approfittare dello sbandamento degli avversari per andare al raddoppio, ma Antonucci si fa neutralizzare la conclusione da Festa, poi Vita non trova il tap-in. Il Crotone però riesce subito a riorganizzarsi, trovando la via del pareggio: al 29', su un calcio d'angolo battuto da Borello, Nedelcearu di testa batte Kastrati, 1-1. Al 34', sugli sviluppi di una punizione di Benedetti, Vita cade in area su pressione di Benali: Zufferli lascia correre. Al 38', dalla distanza, ci prova Okwonkwo, para Festa; reattivo, quest'ultimo, al 40' sul tentativo di Frare e al 42' sulla conclusione di Baldini. Nel finale, anche Kargo cade in area dopo aver cercato il contrasto con Cassandro: Zufferli lo invita a rialzarsi.

Secondo tempo

Nella ripresa, al 10', il Crotone si fa vivo con Visentin: colpo di testa alto su calcio d'angolo. Il Cittadella torna in vantaggio al 17', quando, al termine di una rapida ripartenza, Baldini batte Festa, 2-1. Poco dopo (21') il tris granata: ancora Baldini, stavolta su calcio di rigore assegnato per trattenuta di Mondonico su Okwonkwo. La gara resta viva, visto che il Crotone, al 23', si tiene a galla con Mulattieri che, servito da Benali, batte Kastrati, 3-2. Ma la giostra del gol non termina qui: al 39' il Cittadella va ancora a bersaglio con Adorni che insacca di testa su calcio d'angolo, 4-2.

 

Cinque gare giocate stasera per la seconda giornata del campionato di Serie B. Il Parma supera il Benevento all'ultimo respiro (97'), pari tra Lecce e Como. La Reggina, in rimonta piega la Ternana 3-2. Monza di misura sulla Cremonese. La Spal ne rifila 5 al Pordenone. 

 

Lecce-Como 1-1 Il Lecce si fa vivo al 21', con un colpo di testa di Coda su cross di Strefezza: blocca in tuffo Gori. Al 37' Coda, servito da Gendrey chiama Gori in causa. Al 40' il Lecce passa in vantaggio su rigore: il Var rivela un tocco di braccio di Scaglia sulla cponclusione di Coda: è quest'ultimo a trasformare. Ma il Como reagisce subito con Cerri che al 42' insacca il pari su cross di Iovine. Nella ripresa, al 28', Como pericoloso al 28' con Solini che da buona spedizione calcia troppo alto. Alla mezzora, ancora Como al tentativo, con una rovesciata di La Gumina che termina di poco a lato.

 

Parma-Benevento 1-0 Al 5' subito Parma pericoloso: Man, dopo aver scambiato con Brunetta, chiama Paleari a un intervento non complicato. Benevento che replica al 7': Ionita, su cross di Elia, stacca bene ma non trova la porta di poco. All'8' ci prova Brunetta che tenta un tiro a giro che termina alto. Al 16' ci vuole Buffon, con un doppio miracolo: il portiere crociato respinge un primo tentativo di Calò, poi sul proseguimento dell'azione Buffon si ripete sul sinistro di Improta. Gara che resta viva: al 24' la conclusione di Brunetta sfiora il palo di Paleari. Al 33' rete annullata al Parma: Schiattarella segna, ma c'è Tutino in offside in occasione della rete. In avvio di ripresa, due tentativi ravvicinati di Sau: al 12' alta la sua conclusione, fuori di poco un minuto dopo il suo colpo di testa. Il Parma si fa vivo al 17' con il neoentrato Inglese: alto. E se dall'altra parte Improta viena murato provvidenzialmente da Osorio (29'), al 32' ci vuole un grande intervento di Paleari per dire di no a Inglese. Al 35' ottima incursione di Mihaila, il Benevento si salva con l'ottima uscita di Paleari. Nel finale, botta e risposta tra Buffon (miracolo su Moncini) e il collega dirimpettaio Paleari (splendido intervento su Mihaila dopo il palo di Inglese). Il Benevento sfiora il vantaggio al 95' con Moncini. Poi il gol partita in pieno recupero: lunghissimo lancio di Vazquez per Mihaila che in area batte Paleari: è il 97', 1-0 finale. 

 

Reggina-Ternana 3-2 La Reggina supera in rimonta la Ternana, 3-2. Pronti-via e la Ternana ci prova, con Falletti che chiama in causa il portiere avversario Micai al 3'. La Reggina si fa vedere al 21': prima ci prova Menez, poi tocca a Rivas in rovesciata, ma Iannarilli c'è.  Al 25' cambiano gli equilibri in campo: Agazzi rimedia il secondo giallo del proprio incontro e la Ternana rimane in 10. La Reggina cerca di approfittarne al 40', con Roci, ma Iannarilli riesce a sbrogliare. Nonostante l'uomo in meno, la Ternana passa al 42': Donnarumma pesca Falletti che si incunea nella difesa avversaria e batte Micai col mancino, 0-1. Ad inizio ripresa, il pareggio: al 5' Rivas approfitta di un errore di Defendi e conclude con il sinistro: Iannarilli respinge, ma c'è Menez che insacca, 1-1. Al 14' però si ristabilisce la parità numerica: è lo stesso Menez a rimediare il secondo giallo del proprio incontro. Al 20' la Reggina passa in vantaggio su calcio di rigore: fallo di Iannarilli su Rivas, Galabinov trasforma. Al 24' il tris: Rivas impegna dapprima di testa Iannarilli, poi insacca la ribattuta. La Ternana non ci sta e al 34' accorcia le distanze: crossi di Defendi, gran rovesciata di Mazzocchi e 3-2. Partita che resta combattutissima, occasioni su entrambi i fronti, ultimo squillo degli ospiti (rimasti in 9 per un altro rosso a Proetti per una manata in volto a Montalto) con Pettinari che spedisce alto. 

 

Monza-Cremonese 1-0 Subito pericolosa la Cremonese al 2': pallonetto di Baez sul fondo. All'8' rete annullata alla Cremonese dopo la visione del Var: aveva insaccato Ciofani su cross di Baez, ma Piccinini annulla per offside. Al 12' rischia Di Gregorio con uno stop difettoso, ma il portiere riesce a sbrogliare prima che arrivi Baez. Al 20' Valeri chiama in causa Di Gregorio, mentre al 23' Paletta, su corner, manda di poco fuori di testa. Monza pericoloso al 35': Carnesecchi anticipa Colpani. Cremonese al tentativo al 37': alta la conclusione di Zanimacchia. Al 42' a provarci è Colpani, Ravanelli salva tutto. Nella ripresa, il risultato si sblocca al 20': Pereira crossa dentro per Gytkjaer che batte Carnesecchi, 1-0. Al 27' ci prova Barillà, palla alta. 

 

Spal-Pordenone 5-0 La Spal ne rifila 5 al Pordenone, rimasto in 10 in avvio di gara per il rosso a Camporese. La Spal parte forte e nei primi minuti colleziona le occasioni di D'Orazio e Perisan. Al 12' Seck serve Mancosu che trova la chiusura provvidenziale di Bassoli. Ma al 13' il Pordenone resta in 10: intervento sconsiderato di Camporese che per anticipare D'Orazio, lo colpisce allo sterno, rosso diretto. La Spal passa in vantaggio al 18': D'Orazio serve Mancosu che conclude a rete, deviazione di Petriccione e palla in rete. Il Pordenone ci prova con Tsadjout, ma la Spal, al 37' raddoppia con un fantastico sinistro a giro di Colombo, 2-0. Nel finale, Capradossi cala il tris sugli sviluppi di una punizione di Viviani. Nella ripresa, al 24', la Spal cala il poker con un gran gol di Viviani con una botta dalla trequarti che si insacca a fil di palo. Manita al 30' con la rete di Latte Lath, dopo uno scambio con Mancosu. 

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi