Home / Serie B / Il Brescia vince e si riprende la vetta

Il Brescia vince e si riprende la vetta

Pari tra Benevento e Cremonese

Il Brescia vince e si riprende la vetta

Le prime tre partite della 27esima giornata di Serie B regalano la testa solitaria della classifica al Brescia, che ribalta in casa 2-1 il Perugia: Bianchi (81’) e Palacio (84’) rendono vano il vantaggio umbro di De Luca. Sorpassata in vetta la Cremonese: nell’1-1 dei lombardi a Benevento, Báez (36’) replica al vantaggio casalingo firmato da Improta (33’). Campani, quarti, a -4 dal primo posto. La Ternana piega 1-0 il Pordenone con Pettinari.

BRESCIA-PERUGIA 2-1
In attesa della partita del Lecce di domani, è il Brescia la nuova capolista della Serie B: ribaltato il Perugia e sorpassato in vetta la Cremonese. Umbri in vantaggio al 29’, quando Burrai da destra mette in mezzo un cross perfetto per De Luca, che vince il duello aereo con Cistana e di testa trafigge Joronen. Alla formazione di Alvini, però, viene subito smorzato l’entusiasmo due minuti dopo lo 0-1, con l’espulsione di Ferrarini per doppio giallo (trattenuta a metà campo contro Palacio). In superiorità numerica, le Rondinelle provano in tutti i modi di agguantare almeno il pari. E, anche se è il Perugia a sfiorare il raddoppio con la traversa di Sgarbi, la squadra di Pippo Inzaghi ribalta tutto: prima la zampata di Bianchi all’81’ e poi il tiro di prima intenzione di Palacio tre minuti dopo fanno esplodere il Rigamonti.

BENEVENTO-CREMONESE 1-1
A far sorridere il Brescia contribuisce anche il pari tra Benevento e Cremonese, che ora si trovano rispettivamente a -4 e a -1 dalla prima posizione. Botta e risposta tra il 33’ e il 36’. Prima Insigne tocca per Forte che, sul filo del fuorigioco, libera Improta il cui tiro in diagonale s’insacca all’angolino per il vantaggio dei padroni di casa. Poi Letizia dimentica Báez e quest’ultimo calcia sul primo palo dove beffa Paleari (non esente da responsabilità) per l’immediato 1-1. Molto tatticismo nel secondo tempo. Ospiti comunque vicinissimi a ribaltare il punteggio al 55’, ma Zanimacchia calcia addosso al portiere. Anche Gaetano, al 90’, si divora un’occasione clamorosa per far sì che la formazione di Pecchia rimanga in vetta alla classifica. Ma il risultato non cambia più.

TERNANA-PORDENONE 1-0

La Ternana supera di misura il Pordenone e si porta in 13esima posizione in classifica a quota 34 punti dopo le ultime due sconfitte di fila. Ottimo avvio da parte dei friulani. Iannarilli dice due volte no a Butic e Vokic; poi i friulani colpiscono nel finale di primo tempo anche una traversa con Di Serio. Tuttavia sono i padroni di casa a sbloccare il risultato al 48’: Pettinari, dal limite dell’area, manda a vuoto Torrasi e disegna con il destro una parabola imprendibile per Perisan. La formazione ultima in classifica (12 punti) non riesce più a reagire nella ripresa ed è così costretta al sesto ko consecutivo.

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi