Home / Serie B / Crotone-Pordenone 1-0

Crotone-Pordenone 1-0

Ramarri sconfitti di misura

Crotone-Pordenone 1-0

Il big match della 34esima giornata di Serie B lo vince il Crotone contro il Pordenone, che viene scavalcato anche dallo Spezia, vittorioso contro il Livorno già retrocesso. Il Benevento non sa più vincere e va ko anche contro il Trapani, così come il Cittadella sul campo della Salernitana. Venezia-Pescara e Virtus Entella-Pisa pareggiano, la Cremonese batte il Chievo nel recupero. Successo anche per l'Ascoli in casa dell'Empoli, mentre è pirotecnico il 2-2 tra il Frosinone di Nesta e la Juve Stabia.

Crotone-Pordenone 1-0

Dalla doppia occasione per il Pordenone che sfiora il vantaggio con Tremolada e Pobega, sul finire del primo tempo Simy non tradisce e sfrutta al massimo tutti i suoi 198 centimetri per girare di testa in porta l'1-0. Per l'attaccante del Crotone è il 18° centro in campionato e per il Crotone è lo scatto verso la Serie A: secondo a 61 punti, a +5 sullo Spezia.

Trapani-Benevento 2-0

Un Benevento già con la testa alla Serie A soffre la fame del Trapani, che lotta per la salvezza e che al 36' segna con Pagliarulo: doppia traversa in mischia e poi destro del capitano che sbuca e regala l'1-0. Nella ripresa il copione non cambia e Coulibaly col piatto buca Manfredini per la seconda volta lanciando il Trapani alla vittoria e a 35 punti.

Salernitana-Cittadella 4-1

La Salernitana sfrutta una delle sue armi migliori per aprire la partita, cioè il gol da palla inattiva: al 14' Di Tacchio incorna con potenza sugli sviluppi di calcio d'angolo, Paleari è miracoloso aiutandosi anche con il palo, ma non può nulla sul tap in di Gondo. Un quarto d'ora più tardi un altro giocatore scuola Lazio, Lombardi, va in gol con una bellissima rovesciata che vale il 2-0. Il Cittadella resta aggrappato al match con Gargiulo che al 38' di testa accorcia le distanze, ma al 61' il rigore sbagliato da Cicerelli e respinto da Paleari diventa un assist per Lombardi che firma la doppietta e il 3-1 per la Salernitana. All'84' Kiyine cala il poker e all'89' Micai para il rigore a Diaw.

Frosinone-Juve Stabia 2-2

Inizio aggressivo della Juve Stabia che mette in crisi il Frosinone già al 4' quando Mallamo trova il primo gol in campionato e il vantaggio per i suoi dopo una bella azione di Bifulco. Ci mette poco però la squadra di Nesta a pareggiare: al 10' Ciano colpisce il palo su punizione e poi la carambola su Provedel favorisce Brighenti che spinge in rete senza ostacoli. Il nuovo sorpasso della Juve Stabia arriva con il 16° gol dello "Squalo" Forte, bravo a salire di testa e a deviare nello specchio il 2-1, ma la gara è un continuo inseguirsi tra le due squadre perché Dionisi al 75' fa 2-2 su rigore. L'ultimo sussulto è l'espulsione di Ardemagni per doppio giallo. Con questo pareggio il Frosinone sale a 52 punti, raggiungendo il Cittadella in quinta posizione, ma vede avvicinarsi la Salernitana

Livorno-Spezia 0-1 Dopo un primo tempo senza reti, l'inizio della ripresa è sfortunato per il Livorno: sulla punizione di Mastinu Morelli ci mette la gamba e devia nella propria porta il pallone.

Cremonese-Chievo 1-0

Quando l'equilibrio sembra segnare la partita, all'89' arriva il grande gol direttamente su punizione di Mogos che prende la mira e scarica all'angolino il destro della vittoria che regala i tre punti alla Cremonese.

Virtus Entella-Pisa 1-1

Al primo affondo sulla destra il Pisa trova il gol: Gucher crossa rasoterra e Vido, in anticipo su De Col, di piatto fa 1-0 al 9'. Il vantaggio tiene fino al recupero quando Pellizzer, da attaccante aggiunto, segna di testa il pareggio.

Venezia-Pescara 1-1

In Venezia-Pescara è protagonista Montalto nel primo tempo: prima si vede annullare un gol per fuorigioco, poi subisce la manata da rosso diretto di Galano che lascia in dieci al 23' il Pescara. L'inferiorità numerica gli ospiti la pagano al 48' quando Firenze, appena entrato, impatta di testa il cross di Lakicevic. Al 68' anche Caligara viene espulso e al 77' la parità non è più solo di uomini, ma anche nel punteggio grazie al gol di Zappa.

Ascoli-Empoli 1-0

Serve il gol dell'ex per sbloccare Ascoli-Empoli: Ninkovic dal fondo vede l'arrivo di Eramo che, in zona lunetta, al volo di destro indovina l'angolo. È il primo centro con la maglia dell'Ascoli per il trequartista.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi