Home / Serie B / Altro pareggio per il Pordenone, nel finale la Reggina agguanta il 2-2

Altro pareggio per il Pordenone, nel finale la Reggina agguanta il 2-2

I risultati di questo pomeriggio

Altro pareggio per il Pordenone, nel finale la Reggina agguanta il 2-2

Si sono disputate nel pomeriggio alcune gare valide per la quinta giornata di serie B. Ecco il resoconto del Corriere dello sport:
La Salernitana vola nella piscina dell’Arechi grazie al destro vincente di André Anderson, firmato a ridosso del recupero condannando di misura l’Ascoli in una gara condizionata dalla pioggia battente. La squadra di Castori si fa viva con Tutino e Di Tacchio, quella di Bertotto con Cavion, Pierini e Sabiri. Il primo tempo non regala un grandissimo spettacolo e si chiude sullo 0-0. La sassata di Kragl da calcio piazzato sorvola di poco l’incrocio dei pali, ma all’Arechi la situazione è tutt’altro che facile: il pallone rimbalza a malapena, si gioca ai limiti della praticabilità. Belec salva su Tupta, l’incornata di Djuric porta all’Ascoli uno degli ultimi pericoli. Ma a tre minuti e mezzo dalla fine il destro di André Anderson beffa Leali e consegna i tre punti alla Salernitana.

Pordenone-Reggina 2-2

Altro pareggio per la Reggina, 2-2 contro il Pordenone, arrivato nel finale grazie alla firma di Folorunsho. Liotti porta in vantaggio i calabresi al 13’, sfruttando il lancio al contagiri di Bellomo e mettendo a referto il terzo gol stagionale. Poi lo stesso terzino diventa “vittima” delle proteste di Tesser nei confronti del direttore di gara per un fallo non sanzionato ai danni di Magnino. Sul finale di primo tempo la clamorosa occasione sciupata da Bianchi, all’inizio del secondo il pareggio di Diaw che supera Loiacono e Cionek battendo Guarna. La scossa per il Pordenone arriva con il fantastico mancino da fuori area di Ciurria che porta il risultato sul 2-1, poi a ridosso del recupero il definitivo 2-2 di Folorunsho che fa esplodere di gioia gli ospiti.

Monza-Chievo 1-2

Il Monza rimanda ancora una volta l’appuntamento con la vittoria. Dopo i tre pareggi di fila arriva il ko contro il Chievo che vola ai piani alti della classifica con un bel 2-1. È Kevin-Prince Boateng a regalare la prima (e unica) gioia della giornata ad Adriano Galliani, in tribuna per assistere al match. Alla mezz’ora l’ex milanista trasforma il rigore assegnato per la scorrettezza di Leverbe su Finotto, ma l’espulsione per doppio giallo a Barillà (43’) complica i piani di Brocchi. La squadra di Aglietti sfiora il pari con la traversa di Mogos e lo trova con la zampata di Djordjevic su tacco di Obi all’inizio della ripresa. L’ex attaccante della Lazio ribalta tutto al 64’ trovando la doppietta personale. Rosso nel finale anche per Viviani.

Spal-Vicenza 3-2

C’è la firma di Castro nella prima vittoria della Spal in Serie B: 3-2 al 93’ contro il Vicenza. Il capolavoro di Dalmonte scavalca Berisha e sblocca la sfida (22’), il tap-in vincente di Murgia ristabilisce la parità al 39’: l’ex centrocampista della Lazio è il più lesto di tutti a ribattere in rete la conclusione di Dickmann terminata sulla traversa. Il copione si ripete nella ripresa, Meggiorini è l’autore dell’1-2 mentre Valoti - che si riscatta dopo l’ingenuità sul gol dell’ex Chievo - quello del 2-2. Al 93’ il Pata Castro realizza follemente il cucchiaio su rigore che porta la Spal sul 3-2 che vale i tre punti.

BIANCONERI IN TV

Blog bianconeri

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi