Home / Rassegna stampa / Messaggero Veneto: Udinese, tutta colpa della mira

Messaggero Veneto: Udinese, tutta colpa della mira

Ma il Verona non riesce a passare

Messaggero Veneto: Udinese, tutta colpa della mira

Si fa pesante il problema del mal di gol all'Udinese. Il Messaggero Veneto ne parla nel commento al pareggio per 0-0 con il Verona e sottolinea gli errori sottoporta di Lasagna. "L'Udinese gioca, costruisce diverse palle-gol, ma non segna più (ultima rete in casa più un mese fa col Sassuolo) e adesso è a quota 26, due "mattoncini" più in su rispetto all'andata e ora con la zona retrocessione a soli 4 punti.Difficile capire perché il mancino di Portiolo sia diventato uno che con la mira di Ernesto Sparalesto: non prende lo specchio manco per sbaglio. Quando l'arbitro Abbattista annulla (giustamente) il gol a De Paul per una partenza in fuorigioco proprio di Lasagna, sul primo tiro l'attaccante centra l'ennesimo palo, proprio come la domenica precedente a Brescia aveva trovato la traversa. E anche in questo caso bisogna dire chiaramente che sono quelli i punti che mancano all'Udinese. I due lasciati al Rigamonti, più di quelli di ieri contro l'Hellas che effettivamente, per forza d'urto e idea di calcio, ha fatto capire che il sesto posto in classifica non è un'eresia.Riportando il mirino della critica su Lasagna, il rischio è che ora finisca sotto il fuoco amico: quando un attaccante non trova la via del gol, anche il pubblico di parte perde la pazienza, riversando il proprio disappunto ad ogni errore, anche minimo, della punta in crisi. Considerando che in panchina Gotti non ha molto da proporre, oltre a un Nestorovski tutt'altro che convincente e a un Teodorczyk formato Ufo (per la serie: oggetto volante non identificato), bisognerà continuare a sperare nella resurrezione del già citato numero 15, più che di Okaka che bomber non è mai stato".

Il concetto è replicato anche nelle pagelle:

MUSSO 7 IL MIGLIORE - La fiducia pubblicamente manifestatagli da Gotti alla vigilia sembra averlo scosso in maniera positiva. Balza come un felino ad anticipare Faraoni che sta per approfittare di un retropassaggio con il petto di Sema e soprattutto con un doppio balzo respinge il colpo di testa di Kumbulla e nega il tap in vincente a Verre. Decisivo anche quando riesce a far ritardare la conclusione di Zaccagni. Prova importante davanti al connazionale ed ex idolo del Friuli Nestor Sensini.

BECAO 6 - Buoni anticipi e un paio di chiusure da applausi, utile sui palloni alti, ma all'inizio si era perso per strada Borini.

EKONG 6 - Partita attenta e diligente considerando anche che non aveva dei punti di riferimento. Sbaglia a far rimbalzare il pallone nell'azione che porta al suo giallo.

NUYTINCK 7 - Attento e diligente in fase difensiva, mezzo punto in più perché suo il piedone che respinge sulla linea la conclusione di Zaccagni.

LARSEN 6 - Deve vedersela con un cliente scomodissimo come Lazovic. Inevitabile qualche sofferenza, forse poteva essere più incisivo in un paio di puntate nella metà campo avversaria.

DE PAUL 5,5 - Lo fermano con le cattive anche quando non serve, lui, però, risulta poco incisivo dalla metà campo in avanti.

MANDRAGORA 6,5 - Partita di sostanza. Sempre aggressivo sul portatore di palla. Buona la sua centesima in serie A.

FOFANA 6 - Primo tempo vivace, suo il cross per la girata di Lasagna, nella ripresa cala e perde anche quella lucidità necessaria per fare male all'avversario.

SEMA 5,5 - Poco servito, ma quando ha palla non incide. E anche dietro qualcosa concede.

OKAKA 6 - Rallenta troppo il gioco in parecchie occasioni ma le due sponde d'oro per Lasagna e Ter Avest portano la sua firma.

LASAGNA 5 - Una girata moscia, due sinistri in curva di cui uno da ottima posizione. Centra il palo pure in fuorigioco. Niente di nuovo: impegno tanto, mira pessima.

TER AVEST 5,5 - Non si può vedere un giocatore di serie A passare la palla al portiere invece di tirare.

JAJALO SV - Nove minuti recupero compreso. Troppo pochi per dare un giudizio.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi