Home / Rassegna stampa / Gazzetta dello sport: L'Udinese cerca un altro leader

Gazzetta dello sport: L'Udinese cerca un altro leader

E' l'occasione giusta per Arslan

Gazzetta dello sport: L\u0027Udinese cerca un altro leader

L'assenza di Pereyra a Bergamo apre la caccia al suo sostituto in vista di una trasferta difficile. Il ballottaggio è tra Tolgay Arslan e Lazar Samardzic. La Gazzetta dello sport vede in vantaggio il primo, ma parla così di entrambi: "Il tedesco di origini turche ha perso un po’ di spazio nelle gerarchie a favore di Jean Victor Makengo, ma rimane sempre il primo dei cambi possibili in mezzo. Dando per scontato che la squadra si sistemerà col 3-5-2 è evidente che toccherà all’ex Fenerbahce. Ieri pomeriggio è stato schierato per tutta l’amichevole da un’ora contro il Chions. Si è messo davanti alla difesa, assieme a Mato Jajalo, nel 4-2-3-1. Tra i 4 gol realizzati alla formazione pordenonese uno ha portato la sua firma. Nella scia della doppietta di Nacho Pussetto, Arslan ha timbrato il cartellino al 18’ della ripresa. Dopo aver ricevuto palla si è spostato sul lato destro del campo e ha battuto i gialloblù con un pallonetto che ha scavalcato il portiere. Se Gotti cercava delle conferme sullo stato di forma di Tolgay le ha avute.

Attenzione però. In tutte le ultime partite, a match in corso, l’Udinese ha mutato pelle, passando dal modulo storico a uno schieramento con 4 difensori, 2 mediani, 3 trequartisti e un centravanti, quando si è trovata costretta a rimediare a un risultato negativo. Dovesse capitare pure a Bergamo chi sarebbe l’uomo deputato a occupare la trequarti destra che, con quell’atteggiamento, di solito è zona esclusiva di Pereyra? Il nome più probabile è quello di Lazar Samardzic, anche perché ieri è toccato proprio a lui quello slot. Pure il connazionale di Arslan ha fatto gol (il quarto), con un bel tiro di sinistro a 2 minuti dallo scadere. Laki ha partecipato anche all’azione del secondo centro di Pussetto, con un passaggio che ha smarcato Pereyra, autore poi dell’assist per il numero 23, dimostrando così di essere in un buono stato di condizione. Desidera guadagnare minuti e migliorare il suo rendimento sotto porta, dando seguito alla giocata decisiva che a La Spezia valse 3 punti".

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi