Home / Rassegna stampa / Corriere dello sport: Un altro No Var ferma il Bologna

Corriere dello sport: Un altro No Var ferma il Bologna

I rossoblu dominano, ma l'Udinese in 10 per 57 minuti pareggia

Corriere dello sport: Un altro No Var ferma il Bologna

Nessun dubbio, per il Corriere dello sport: "L'ha buttavia via il Bologna, perché quando sei in vantaggio di 1 gol (Barrow) e gli altri giocano con 1 uomo in meno (espulso Pereyra al minuto 38’ pt) con le buone o con le cattive la vittoria devi portarla a casa. Alcune annotazioni. La prima: l’Udinese deve fare un monumento a Silvestri che con le sue parate le ha permesso di continuare a vedere una luce in fondo al tunnel. La seconda: se nel basket i blocchi sono consentiti nel calcio no, e quello di Becao su Skorupski se non lo è, gli assomiglia tanto. E allora perché Abisso non ha fischiato il fallo e soprattutto perché il Var Doveri ha fatto finta che niente sia accaduto, non richiamando l’arbitro quanto meno a rivedere l’episodio? Come dire: in questa mancata vittoria il Bologna ci ha messo del suo, certo, ma è anche vero che ce l’hanno messo anche quelli invece che la regolarità dovrebbero garantirla e non prenderla a calci. La terza: che il Bologna abbia le sue colpe (appunto) è davanti agli occhi di tutti, primo perché la partita avrebbe dovuto chiuderla mettendo più cattiveria nelle conclusioni, secondo perché nell’occasione del pareggio di Beto va anche sottolineato come Skorupski avrebbe potuto e dovuto fare meglio su quel pallone alzato a casaccio dall’Udinese, al di là del fallo che ha commesso su di lui Becao.

Alla fine dei giochi il Bologna ha tirato in porta 12 volte e l’Udinese solo due, e questi numeri dicono molto della differenza in campo. L’Udinese fin dai primi attimi è stata nella sua metà campo in attesa di una ripartenza che il Bologna non le ha mai consentito. Perché è stato un Bologna che ha confermato come questo sistema di gioco, difesa a tre e Barrow a fare la seconda punta nelle vicinanze di Arnautovic, gli si addica, quando si accompagna con l’atteggiamento giusto. Sì, è stato un Bologna sempre corto, equilibrato, compatto, che non ha mai rischiato nella fase di difesa, con i giovani Binks e Theate che non hanno sbagliato niente, neanche la punteggiatura. La prestazione della squadra di Sinisa è stata solida e piena di sostanza, avendo attaccato sempre con le idee chiare, e lasciando solo le briciole all’Udinese, che dopo la mezzora ha perso per doppio giallo Pereyra...."

Queste pagelle e giudizi sui giocatori dell'Udinese:

Gotti (all.) 6 Vive nella prima parte di gara soprattutto nella propria metà campo, cresce nella seconda, nonostante l’uomo in meno.

Silvestri 7,5 È un grande protagonista sia nel primo che nel secondo tempo.

Becao 6 Ha il suo bel daffare quando Barrow lo punta, il suo blocco su Skorupski è decisivo sul gol di Beto.

Nuytinck 6 Salva la baracca un paio di volte, è sempre al posto giusto.

Samir 5,5 Più di una volta barcolla ma non cade.

Stryger Larsen 5,5 Corre tanto, impegna Skorupski. N. Molina (24’ st) 6 Aggiunge corsa.

Pereyra 4 Commette due ingenuità che gli costano il rosso

Walace 5,5 Lavora spesso su Soriano, non è costruttivo.

Makengo 5,5 Ha grande forza fisica.

Udogie 6 Se la vede con De Silvestri, se la cava. Pussetto (24’ st) 5,5 Si vede poco.

Deulofeu 6,5 Nella prima parte il Bologna lo copre bene, nella seconda colpisce un palo. Soppy (41’ st) sv

Beto 6,5 Fa valere la sua fisicità, firma il gol del pari.

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi