Home / Notizie varie / Udinese-Genoa, numeri e curiosità della sfida

Udinese-Genoa, numeri e curiosità della sfida

Secondo i dati della Lega Calcio

Udinese-Genoa, numeri e curiosità della sfida

L’Udinese non perde contro il Genoa in Serie A TIM dal febbraio 2016, da allora per i bianconeri sei vittorie e quattro pareggi: dalla stagione 2016/17 in avanti la squadra rossoblù è quella contro cui i friulani hanno ottenuto più successi nel massimo campionato (sei).

L’Udinese ha mantenuto la porta inviolata in quattro delle ultime cinque partite casalinghe contro il Genoa in Serie A TIM, subendo solo due gol nel parziale; i bianconeri avevano ottenuto quattro clean sheet nelle precedenti 10 gare interne contro i rossoblù (17 gol subiti).

Nelle ultime 10 giornate di campionato, solo il Genoa (0) ha vinto meno partite dell’Udinese (una) e solo la Salernitana (otto gol) ha segnato meno dei friulani (10).

Dopo una serie di tre successi interni consecutivi tra febbraio e marzo, l’Udinese ha vinto solamente due delle ultime 13 gare casalinghe in campionato (4N, 7P), inclusa la più recente contro il Sassuolo.

Il Genoa è la formazione di questo campionato che da più partite attende la vittoria (10): i rossoblù arrivano infatti da una striscia di sei pareggi e quattro sconfitte in Serie A TIM.

Il Genoa ha pareggiato le ultime due trasferte in Serie A TIM e non arriva a tre pareggi esterni consecutivi da dicembre 2019, quando in panchina c’era Thiago Motta.

Il Genoa ha segnato sette gol di testa in questo campionato, solamente l’Inter con nove reti ha fatto meglio; la squadra rossoblù è inoltre quella che ha concesso più reti con questo fondamentale nella Serie A TIM 2021/22 (otto).

Il tecnico del Genoa Andriy Shevchenko ha vinto nove partite di Serie A TIM da giocatore contro l’Udinese (1N, 3P), contro nessuna squadra ha fatto meglio; inoltre ha segnato nove reti ai bianconeri (inclusa la sua ultima doppietta nella competizione, nel marzo 2006), meno solo che contro il Lecce (10).

Solo Ciro Immobile (10) vanta più tiri al termine di una progressione palla al piede di Beto (nove come Pinamonti) tra gli attaccanti centrali di questo campionato. Tra questi tre, il portoghese dell’Udinese, è quello che ha giocato meno minuti (799).

Tra i giocatori con almeno 10 occasioni create da fermo nei cinque principali campionati europei 2021/22, Nicolò Rovella (14) è il più giovane (classe 2001).

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi