Home / Notizie varie / Davide Nicola ricorda: "Quando a Udine intravidi le potenzialità di De Paul come mezzala"

Davide Nicola ricorda: "Quando a Udine intravidi le potenzialità di De Paul come mezzala"

L'ex tecnico bianconero ha portato ad esempio una sua intuizione dell'avventura friulana

Davide Nicola ricorda:  Quando a Udine intravidi le potenzialità di De Paul come mezzala

Intelligenza emotiva e intelligenza tecnico-tattica: due aspetti importanti di un calciatore che Davide Nicola valuta attentamente. E, nella lunga intervista concessa a 'Il terzo uomo' ha portato un esempio che risale alla sua avventura in terra friulana.

"Quando a Udine decisi di cambiare il ruolo a Rodrigo De Paul. Quando arrivai io, stava facendo l'ala sinistra ed era convinto che quello fosse il suo ruolo. Secondo me, dal mio punto di vista, aveva prospettive per diventare una mezzala importantissima. Gliene parlai, gli spiegai che non era solo un'esigenza tattica per me, ma era anche futuristica per lui. Gli tracciai la strada, definendo bene quelli che dovevano essere gli obiettivi da perseguire e il vantaggio che avrebbe avuto lui nel completarsi come giocatore ed ambire a diventare uno dei centrocampisti più forti al mondo. Adesso mi sembra che sia su questa strada, sulla strada giusta. Lo vedevo così, gliene ho parlato: lui è un ragazzo molto ma molto intelligente sia dal punto di vista emotivo che tattico, ed è stato molto semplice per me impostare questa relazione". 

De Paul a Udine ha interpretato diversi ruoli del centrocampo, anche il regista, e sempre con grande impegno. Ora chiunque può apprezzare il grado di maturità raggiunto dall'uomo e dal professionista, che possiamo definire il 'top player dell'Udinese'.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi