Home / Notizie dalle altre squadre / Torino-Cagliari 2-3

Torino-Cagliari 2-3

Giampaolo nei guai, non basta Belotti

Torino-Cagliari 2-3

Colpo Cagliari, Torino nei guai. Nella quarta giornata di Serie A la squadra di Di Francesco batte 3-2 in trasferta gli uomini di Giampaolo, rifilando ai granata la terza sconfitta stagionale in tre gare. Belotti (4') porta subito avanti il Toro dal dischetto, poi i sardi ribaltano il risultato con Joao Pedro (12') e Simeone (19'). Risultato che nella ripresa il Gallo (49') riporta ancora in parità grazie a un sinistro potente, ma che poi cambia nuovamente grazie a una zampata del Cholito (73') dopo un errore di Sirigu. Torino ultimo in classifica a zero punti.

LA PARTITA

Dopo le sconfitte con Fiorentina e Atalanta, il Torino parte col solito 4-3-1-2, ma con la novità Bonazzoli in attacco accanto a Belotti. Nel 4-2-3-1 di Di Francesco ci sono invece Marin e Rog in mediana e Sottil, Joao Pedro e Nandez dietro a Simeone. Moduli diversi, ma con idee di gioco simili che rendono subito interessante l'avvio del match. Dopo due minuti di gioco Godin si fa sorprendere su un lancio lungo e Cragno stende Lukic in area. Sul dischetto si presenta Belotti che porta avanti i granata dagli undici metri. Gol che rompe l'equilibrio e costringe il Cagliari subito a reagire. Simeone non riesce a ribadire in rete dopo un destro pericoloso di Marin, poi ci pensa Joao Pedro in mischia a rimettere tutto in parità poco prima del quarto d'ora. Botta e risposta. A ritmo blando è il Torino a cercare di prendere in mano il possesso in mediana, ma il Cagliari si difende bene passando al 4-4-2 in fase di non possesso e spingendo sulla destra con Zappa e Nandez. Tattica che funziona e al 19' porta al raddoppio di Simeone, bravo a girare in rete un cross dell'uruguaiano. Gol che ribalta il risultato ed evidenzia le difficoltà dei granata a proporre gioco e a innescare gli attaccanti in profondità. Con poche idee sulla trequarti, la squadra di Giampaolo va al trotto e soffre il dinamismo dei tre dietro a Simeone, bravi a lavorare anche in fase di interdizione. Sulla destra Nandez e Zappa hanno un altro passo e Rodriguez e Linetty vanno in tilt. Sulla sinistra c'è invece Sottil a tenere alta la pressione dei sardi. La ripresa si apre come l'inizio del match. Implacabile dopo una dormita della difesa del Cagliari su una spizzata di Bonazzoli, Belotti pareggia i conti con un sinistro potente e preciso. Doppietta che rimette i granata in carreggiata e cambia nuovamente volto al match. Più aggressivi, gli uomini di Giampaolo guadagnano metri e costringono il Cagliari a giocare di rimessa. I sardi però non mollano. Soprattutto perché Nandez è ovunque. Da una parte Sirigu ferma Sottil, dall'altra Meite ci prova invece dal limite. Guizzi che tengono in equilibrio la partita. Finché Simeone non riporta avanti il Cagliari approfittando di un errore di Sirigu dopo l'ennesima iniziativa sulla destra di Nandez. Gol pesantissimo, che fa saltare nuovamente il banco e trasforma il finale in un all-in granata. Dopo la girandola dei cambi, Belotti è l'ultimo ad arrendersi. Il Gallo prima ci prova di testa, poi nel recupero sfiora la tripletta con una rovesciata stupenda dopo un clamoroso errore di Verdi da buona posizione. A Torino il Cagliari centra la prima vittoria stagionale, per i granata invece la classifica piange.

LE PAGELLE

Belotti 7,5: solita prova di generosità. Corre, lotta e insegue ogni palla che passa dalle sue parti. Freddo dal dischetto, implacabile nel bis di sinistro. E' l'anima della squadra. Sfiora la tripletta con una rovesciata da applausi nel recupero

Linetty 5: tagliato fuori dai cambi di gioco del Cagliari e dalle incursioni di Zappa e Nandez, non riesce a fare la differenza in fase di interdizione, andando in tilt insieme a Rodriguez. Male anche in fase di impostazione

Bonazzoli 5: prova impalpabile nel primo tempo. Nella ripresa si muove meglio, ma non fa male. A Belotti serve una spalla più presente e decisiva

Nandez 7: domina la fascia destra tirando matti Rodriguez e Linetty e pressando su tutti. Gamba, qualità e ottima intesa con Zappa. Prezioso in fase di interdizione e nelle ripartenze

Joao Pedro 6,5: ha libertà di azione sulla trequarti e ne approfitta. Giostra tra le linee senza strafare e facendosi trovare spesso libero dai compagni per far respirare la squadra. Sigla il gol dell'1-1

Simeone 7: festeggia la 150.ma in Serie A con una doppietta pesante. Attacca la profondità con generosità e fa a sportellate con i difensori granata senza mai mollare e regalando ai sardi i primi tre punti della stagione

IL TABELLINO TORINO-CAGLIARI 2-3

Torino (4-3-1-2): Sirigu 5; Vojvoda 6 (34' st Singo 6), Nkoulou 5,5, Lyanco 5, Rodriguez 5 (43' st Murru sv); Meite 5,5 (34' st Verdi 5), Rincon 5,5, Linetty 5 (43' st Ansaldi sv); Lukic 5,5; Bonazzoli 5, Belotti 7,5. A disp.: Rosati, Milinkovic-Savic, Bremer, Segre, Gojak, Edera, Buongiorno. All.: Giampaolo 5

Cagliari (4-2-3-1): Cragno 6,5; Zappa 6, Walukiewicz 6, Godin 5,5, Lykogiannis 6; Marin 6, Rog 6 (44' st Klavan sv); Nandez 7, Joao Pedro 6,5 (40' st Caligara sv), Sottil 6,5 (39' st Ounas sv); Simeone 7 (32' st Pavoletti 6). A disp.: Aresti, Tramoni, Pisacane, Oliva, Faragò, Cerri, Carboni. All.: Di Francesco 6,5

Arbitro: La Penna

Marcatori: 4' rig. Belotti (T), 12' Joao Pedro (C), 19' Simeone (C), 4' st Belotti (T), 28' st Simeone (C)

Ammoniti: Rincon, Bonazzoli (T); Rog, Lykogiannis, Pavoletti (C)

Espulsi: 42' st Milinkovic-Savic (T) - per proteste

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Blog bianconeri

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi