Home / Notizie dalle altre squadre / Sampdoria-Lazio 3-0

Sampdoria-Lazio 3-0

Seconda vittoria consecutiva per la Sampdoria

Sampdoria-Lazio 3-0

Seconda vittoria consecutiva per la Sampdoria, che rifila un netto 3-0 alla Lazio, sorpassata in classifica proprio dai blucerchiati. I padroni di casa sbloccano il risultato al 32’ grazie allo stacco aereo di Quagliarella sul cross dalla sinistra di Augello; quest’ultimo raddoppia al 41’ con l’esterno mancino sugli sviluppi di un corner. Il subentrato Damsgaard chiude definitivamente i conti al 74’. La squadra di Simone Inzaghi resta ferma a 4 punti.

LA PARTITA

Dopo la Fiorentina, prima della sosta, la Sampdoria si ripete con un’altra grande prestazione: la Lazio, priva dello squalificato Immobile, è stesa con un netto 3-0 e la formazione di Claudio Ranieri si riscatta alla grande dopo i primi due ko di fila in avvio di campionato. Al 20’ Tonelli rimedia a un suo precedente errore, dove aveva regalato di fatto il pallone a Luis Alberto; l’imbucata dello spagnolo per Correa vede poi infatti il difensore blucerchiato disturbare l’attaccante argentino, che si era presentato davanti ad Audero. Il match sembra non decollare e invece ci pensa Quagliarella a infiammarlo al 32’: Parolo si perde Augello che, dalla sinistra, mette al centro un pallone tesissimo, insaccato dallo stacco imperioso del capitano della Sampdoria, lasciato colpevolmente tutto solo. Terzo gol in quattro partite per il bomber campano. I biancocelesti sembrano scoraggiarsi dallo svantaggio e, nove minuti più tardi, subiscono il 2-0: Acerbi mette fuori un calcio d’angolo, ma arriva uno scatenato Augello che dal limite calcia di prima intenzione con l’esterno mancino, mandando alle spalle di Strakosha. Prima gioia in Serie A per l’ex Spezia. Caicedo spreca due buone occasioni per riaprire i giochi a cavallo dei due tempi. Il primo vero squillo della Lazio nella ripresa arriva soltanto al 70’, con un grande appoggio di Muriqi per Correa che penetra in area di rigore e calcia in diagonale; sfera che termina di poco sul fondo. Tuttavia, il tris sampdoriano arriva a 16’ dalla fine: Patric regala la sfera a Verre, dopo la respinta di Strakosha su Quagliarella; l’ex Hellas serve Damsgaard che insacca con l’aiuto della traversa. Simone Inzaghi affonda al Ferraris e ora per la Lazio è notte fonda.

LE PAGELLE

Augello 7,5 – Una serata a dir poco straordinaria per lui, suggellata da un assist e da un gol; il primo in carriera in Serie A. L’ex terzino dello Spezia prima serve un preciso cross dalla sinistra per l’1-0 di Quagliarella, sfiora poi il raddoppio con un tiro-cross insidioso, per poi trovarlo con l’esterno sinistro.

Quagliarella 7 – Passano gli anni ma il bomber di Castellammare di Stabia non si ferma mai. A quasi 38 anni di età, il capitano blucerchiato firma la sua terza rete in campionato in quattro giornate, spedendo di testa alle spalle di Strakosha un cross dalla sinistra di Augello.

Ramirez 5,5 – Alla fine la sua partita dura solamente 57 minuti. Non esattamente tra i più attivi nella formazione di Claudio Ranieri, che decide (più che giustamente) di sostituirlo a inizio ripresa con Verre. Per l’uruguaiano anche un giallo evitabile per proteste.

Luis Alberto 6 – È l’unico che tenta di dare una scossa alla propria squadra. Già sullo 0-0 crea una buona occasione, non sfruttata però da Correa. Certamente non la migliore prestazione della sua carriera, ma allo stesso è tra i meno deludenti della Lazio.

Hoedt 5 – È l’ex di turno, ma la marcatura completamente sbagliata nell’occasione della rete di Quagliarella, che sblocca la situazione, si rivela fatale per il proseguo del match della Lazio.

Parolo 4,5 – Comincia malissimo con un’ammonizione immediata dopo un fallo su Jankto e prosegue pezzo perdendosi completamente Augello nell’occasione dell’1-0 della Sampdoria. Il suo match dura solamente un tempo.

IL TABELLINO

SAMPDORIA-LAZIO 3-0

Sampdoria (4-4-2): Audero 6; Bereszynski 6, Tonelli 6,5, Yoshida 6,5, Augello 7,5; Candreva 6,5 (34’ st Keita Baldé sv), Ekdal 6 (12’ st Adrien Silva 6), Thorsby 6, Jankto 6 (23’ st Damsgaard 6,5); Ramirez 5,5 (12’ st Verre 6,5), Quagliarella 7 (34’ st Léris sv). A disp.: Letica, Ravaglia, Askildsen, Colley, Ferrari, La Gumina, Regini. All.: Ranieri 7

Lazio (3-5-2): Strakosha 6; Patric 5, Acerbi 5,5, Hoedt 5 (14’ st Vavro 5,5); Parolo 4,5 (1’ st Marusic 5,5), Milinkovic-Savic 5,5, Lucas Leiva 5 (32’ st Cataldi 6), Luis Alberto 6, Anderson 5,5 (1’ st Fares 6); Correa 5,5, Caicedo 5 (14’ st Muriqi 6). A disp.: Reina, Alia, Akpa Akpro, Armini, Czyz, Moro, Novella. All.: S. Inzaghi 5,5

Arbitro: Orsato

Marcatori: 32’ Quagliarella (S), 41’ Augello (S), 29’ st Damsgaard (S)

Ammoniti: Parolo (L), Ramirez (S), Caidedo (L), Thorsby (S) Espulsi: –

BIANCONERI IN TV

Blog bianconeri

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi