Napoli-Torino 1-0

Il Napoli rimane solo in vetta alla classifica

Napoli-Torino 1-0

Il Napoli batte 1-0 il Torino e resta solo in vetta alla classifica di Serie A a punteggio pieno. I partenopei la spuntano al termine di una partita all'apparenza maledetta, che si apre con il rigore sbagliato da Insigne (27'), prosegue col gol annullato a Di Lorenzo (57') e col palo di Lozano (63'), ma che viene decisa da una zuccata di Osimhen all'81'. Spalletti eguaglia il record di Sarri di otto vittorie nelle prime otto giornate.

LA PARTITA

I ritmi in avvio sono piuttosto blandi, condizionati anche dall'immediato infortunio di Mandragora, costretto a lasciare il campo dopo appena 8' per un fastidio al ginocchio destro (al suo posto Kone). La prima buona chance è per i padroni di casa, con Osimhen bravo a difendere palla in mezzo a tre avversari e a lasciar partire un gran destro da fuori area, che sibila vicino al palo alla sinistra di Milinkovic-Savic. Il Toro reagisce con un colpo di testa di Bremer sugli sviluppi di corner, centrale e facile preda di Ospina. Il match non brilla per intensità, ma col passare dei minuti il Napoli alza il baricentro e prende in mano le redini del gioco. Al 20' Osimhen colpisce alto di testa da ottima posizione, ma la vera grande occasione per sbloccarla arriva al 26': un ingenuo Kone abbatte Di Lorenzo in area e Sacchi indica subito il rigore. Sul dischetto si presenta Insigne, che però calcia malissimo regalando una facile parata a Vanja. Terzo errore in stagione per lui, su cinque rigori calciati. Gli uomini di Spalletti non si fanno abbattere e continuano ad attaccare a testa bassa, ma senza più riuscire a presentarsi in maniera pericolosa dalle parti del portiere. Quelli di Juric si difendono in maniera più o meno ordinata, sprecando clamorosamente un paio di buoni contropiedi in campo aperto. Ultimi sussulti di un primo tempo qualitativamente non indimenticabile, ma comunque piuttosto vivace.

Dieci minuti nella ripresa e il Napoli la sblocca, sfruttando ancora un calcio piazzato. Sul mancino di Mario Rui è perfetto l'inserimento di Di Lorenzo, che batte Milinkovic di testa, ma dopo aver festeggiato sotto la curva si vede annullare la rete dal Var per un fuorigioco di pochi centimetri. Spalletti getta nella mischia Lozano per uno spento Politano e al messicano bastano pochi minuti per rendersi subito pericoloso, colpendo in pieno il palo dopo un bell'affondo sulla destra. Il match si fa improvvisamente scoppiettante e al 65' è il Toro ad andare vicinissimo al gol: grande slalom di Brekalo e conclusione a botta sicura da pochi passi, respinta da un riflesso superlativo di Ospina. Poco dopo il 20' arriva anche il momento di Belotti, di nuovo in campo dopo quasi due mesi, ma quando la serata sembra aver preso i binari di uno scialbo 0-0 arriva la zampata decisiva di Osimhen. Il nigeriano sfrutta al meglio un rimpallo fortunoso dopo una splendida azione di Mertens e con una grande zuccata trafigge il portiere regalando ai suoi il gol che permette di continuare a guardare tutti dall'alto in basso.

LE PAGELLE

Osimhen 7 - Fa reparto da solo dando profondità alla squadra, aprendo spazi per i compagni e ritagliandosi anche qualche buona occasione personale. Bremer lo contiene alla grande fino all'81', quando il suo gol fa venire giù il Maradona.
Insigne 5 - Calcia malissimo il rigore che poteva sbloccare una partita ostica, poi si innervosisce e sbaglia qualche giocata di troppo.
Koulibaly 7 - Ennesima grande prova difensiva, condita dal recupero palla al limite dell'area avversaria che da il via all'azione del gol decisivo.

Bremer 7 - È l'arma in più di una squadra che, pur faticando in zona offensiva, si conferma estremamente solida. Se il Toro ha la terza miglior difesa del campionato lo deve soprattutto alla sua crescita straordinaria. Il gol di Osimhen rovina una serata altrimenti perfetta.
Sanabria 5 - In una partita di sofferenza si ritrova un po' abbandonato a se stesso, senza avere le qualità adatte a far salire la squadra. Spreca anche un paio di buone chance in contropiede nel finale di primo tempo.
Singo 6,5 - In una serata in cui la squadra è costretta più a difendersi che ad attaccare è uno dei pochi a creare qualche apprensione agli avversari. Cala vistosamente nel secondo tempo.

IL TABELLINO

Napoli-Torino 1-0
Napoli (4-2-3-1): Ospina 6,5; Di Lorenzo 6,5, Rrahmani 6,5, Koulibaly 7, Mario Rui 6,5; Anguissa 6, Ruiz 5,5; Politano 5,5 (13' st Lozano 6,5 (44' st Jesus sv)), Zielinski 5,5 (26' st Mertens 6,5), Insigne 5 (26' st Elmas 6); Osimhen 7.
Allenatore: Spalletti 6,5
Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic 7; Djidji 6,5, Bremer 7, Rodriguez 6 (21' st Buongiorno 6); Singo 6,5, Lukic 6, Mandragora sv (8' Kone 5 (45' st Warming sv)), Aina 5,5; Linetty 5 (22' st Pobega 6), Brekalo 6; Sanabria 5 (22' st Belotti 6).
Allenatore: Juric 6
Arbitro: Sacchi
Marcatori: 36' st Osimhen (N)
Ammoniti: Rodriguez (T), Linetty (T), Pobega (T), Koulibaly (N), Anguissa (N), Belotti (T)
Espulsi:

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi