Home / Notizie dalle altre squadre / Juventus: squadra irriconoscibile

Juventus: squadra irriconoscibile

I bianconeri a napoli non hanno avuto identità

Juventus: squadra irriconoscibile

No! Così non se l'aspettava proprio nessuno. Un punto su 9. Una squadra irriconoscibile, senza riferimenti e con la Champions League che arriva nel momento più delicato della stagione. Martedì, all'Allianz col Malmoe, sarà dura. Se non durissima perché, il poco blasone degli avversari ora è un macigno enorme da spostare. La Juventus di oggi è questa, con poca testa e poca coda. Senza fame e senza campioni. Non morde e non reagisce.

Contro il Napoli i bianconeri (privi dei sudamercani) hanno mostrato tutti i loro limiti e, al di là, delle parole di Allegri: i due gol sono certamente sfortunati, ma nascono da una condizione che non c'è. Anche mentale, se vogliamo.
L'involuzione dei singoli (col fantasma di Cristiano Ronaldo che invece metteva subito a segno una doppietta ad Old Trafford) è un ulteriore segno di quanto i tasselli non siano per niente al posto giusto.
De Ligt in panchina, con la Juve e con la sua Nazionale. Szczęsny è involuto ed è un'onda lunga che si trascina anche lui dalla Nazionale. I tifosi invocano Perin ma forse più per disperazione che per altro.

Il resto del dramma juventino al "Maradona" è racchiuso nelle statistiche. Che dicono 68% possesso palla ala Napoli, 25 tiri a 8 a favore degli spallettiani e 13 a 1 i calci d'angolo.
L'angolo, appunto, lì dove è finita questa Juventus.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi