Home / Notizie dalle altre squadre / Inter, Suning sempre più in crisi: Zhang ristruttura il debito con Citic

Inter, Suning sempre più in crisi: Zhang ristruttura il debito con Citic

Il gruppo che controlla l'Inter sarebbe esposto per 2,6 miliardi di dollari

Inter, Suning sempre più in crisi: Zhang ristruttura il debito con Citic

Il governo cinese sta studiando il debito di Suning, e nel mirino ci sarebbe il club nerazzurro milanese. Dopo i rumors di questi giorni che vedonola cessione dell'Inter ai sauditi di Pif sempre più imminente, il patrimonio della famiglia Zhang riconquista la scena. Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, le banche cinesi in stretta sintonia con il governo di Pechino starebbero lavorando alla ristrutturazione del debito del gruppo che in Italia è proprietario dell'Inter. Coinvolta nell'operazione, continua il Sole 24 Ore, ci sarebbe una delle maggior banche cinesi di emanazione statale: Critic.

Secondo i conti del quotidiano economico i conti il gruppo della famiglia Zhang è esposto per 2,6 miliardi di dollari verso Evergrande, il gruppo immobiliare cinese sul quale pesa il rischio fallimento. Sul tavolo con le banche ci sarebbe quindi un riassetto complessivo del gruppo. Il tutto mentre sul debito del club milanese pesano le voci di una cessione al fondo saudita Pif, neo proprietario del Newscastle. Intanto, a gennaio partirà il rifanziamento dei bond del club per una cifra stimata intorno ai 400 milioni.

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi