Home / Notizie dalle altre squadre / Giudice Sportivo: nessuna sanzione per Paratici dopo le proteste di Udine

Giudice Sportivo: nessuna sanzione per Paratici dopo le proteste di Udine

Sono 9 i giocatori squalificati dopo la 34^ giornata

Giudice Sportivo: nessuna sanzione per Paratici dopo le proteste di Udine

Il Giudice Sportivo ha emesso il proprio comunicato inerente alla 34^ giornata di Serie A. I giocatori squalificati per un turno sono 9, Pierluigi Gollini (Atalanta), Marlon (Sassuolo), Hernani (Parma), Samu Castillejo (Milan), Igor (Fiorentina), Mohamed Fares (Lazio), Gianluca Mancini (Roma), Adrien Tameze (Hellas Verona) e Mbala Nzola (Spezia)multe per Faraoni(1500 euro) e per l'allenatore dell'Atalanta Gasperini(5000 euro per avere, al 4° del secondo tempo, reagito in maniera plateale all'assegnazione di un calcio di rigore in favore della squadra avversaria colpendo con un calcio ad una sedia posta vicina alla propria panchina e aver inoltre rivolto espressioni insultanti a persone riconducibili alla Società avversaria presenti in tribuna che lo avevano provocato; infrazione rilevata dal collaboratore della Procura Federale). Nessuna sanzione, invece, per il dirigente della Juventus Fabio Paratici dopo le veementi proteste all'indirizzo dell'arbitro di Udinese-Juventus Chiffi. Il dirigente della Juventus, all'intervallo della sfida contro l'Udinese, era sceso in campo per protestare all'indirizzo del direttore di gara scatenando la reazione indignata del dt dell'Udinese Pierpaolo Marino. Entra in diffida il centrocampista dell'Udinese Tolgay Arslan. Tra le società di Serie A il Sassuolo è stato sanzionato con 5000 euro di multa:"Per non aver impedito che persone riconducibili alla propria Società ponessero in essere, per tutta la durata del secondo tempo, reiterate provocazioni nei confronti dei componenti della panchina della squadra avversaria" e due giornate di squalifica al preparatore dei portieri del club neroverde Giorgio Bianchi:"Per avere, al 33° del secondo tempo, contestando con veemenza una decisione arbitrale, rivolto agli Ufficiali di gara un'espressione gravemente offensiva; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale". 

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Calcio

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi

Altri mondi