Home / Notizie dalle altre squadre / Gazzetta dello sport: Gotti favorito per la panchina dello Spezia

Gazzetta dello sport: Gotti favorito per la panchina dello Spezia

Motta è ormai ai saluti

Gazzetta dello sport: Gotti favorito per la panchina dello Spezia

Mentre a Udine si continua a cercare il nuovo allenatore, l'ex mister bianconero Luca Gotti sta per accasarsi a La Spezia, dove si dovrebbe consumare la separazione da Thiago Motta. La Gazzetta dello sport scrive oggi: "Contatti in corso, ma la separazione anticipata fra lo Spezia e Thiago Motta sembra ormai questione davvero di giorni. Al suo posto, la rosa dei possibili successori è ristretta a tre nomi: Luca Gotti (il favorito, da ambiente friulano), Andrea Pirlo e il croato Nenad Bjelica, l’unico fra i papabili che già conosce la realtà spezzina, avendo allenato la squadra ligure dall’estate 2014 all’autunno dell’anno successivo, quando poi lasciò anzitempo la Liguria...Ufficialmente, nessun contatto è stato ancora avviato fra lo Spezia e e il possibile successore, né tantomeno si è passati a un approfondimento delle varie posizioni dei candidati. L’eventuale ingaggio di Pirlo, che nei giorni scorsi pareva il favorito, sarebbe particolarmente oneroso. Diverso, appunto, il discorso su Gotti, che aveva lasciato in anticipo la panchina dell’Udinese nel dicembre scorso, andrà in scadenza con il club friulano alla fine di giugno. E, come profilo, potrebbe sulla carta avere tutte le caratteristiche per intraprendere un nuovo percorso calcistico in panchina sulla piazza spezzina. D’altra parte, la stagione appena conclusa ha certificato il valore di un gruppo più forte di tanti intoppi trovati sul cammino. C’è un aspetto quantomeno curioso nel passato del direttore sportivo spezzino Pecini e di Gotti. Alla fine del campionato 2020-21, prima che si concretizzasse il passaggio dello stesso Pecini a La Spezia, quando lui lavorava ancora nella Sampdoria insieme al diesse Carlo Osti, proprio Gotti era stato un profilo studiato dal club blucerchiato per raccogliere la successione di Claudio Ranieri. Poi, però, alla fine l’ipotesi non decollò. Ora, invece, le strade dei due potrebbero davvero incrociarsi nella stessa società. Presto sapremo, perché dopo avere definito l’uscita di Thiago Motta, lo Spezia si metterà subito al lavoro per programmare la stagione che verrà".

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi