Home / Notizie dalle altre squadre / Crollo degli ascolti tv in serie A dopo il lockdown: 2,5 milioni in meno

Crollo degli ascolti tv in serie A dopo il lockdown: 2,5 milioni in meno

Rispetto ai dati di gennaio e febbraio

Crollo degli ascolti tv in serie A dopo il lockdown: 2,5 milioni in meno

La tanto agognata ripresa non sta dando i frutti sperati alle tv. Si è fatto di tutto per cercare di rendere il prodotto appetibile e recuperare spettatori, ma diversi aspetti hanno allontanato i tifosi. 

Secondo i dati riportati dal Messaggero, infatti, la media di telespettatori tra la 18esima e la 24esima giornata, ovvero tra il 5 gennaio e il 24 febbraio, periodo prima della chiusura a causa del Covid-19, era di 6,5 milioni. Tra la 27esima e la 30esima giornata la media è drasticamente calata a 4 milioni.

Diversi i fattori che non incontrano il favore dei tifosi. Non solo gli orari, ma anche le partite troppo ravvicinate, lo spettacolo desolante degli stadi vuoti e i ritmi partita che, con il caldo estivo, sono davvero blandi. Ecco così spiegato il crollo dello share (-40%), particolarmente grave per le gare delle 19,30 che hanno raccolto finora una media spettatori di 344mila. Alle 17,15 i tifosi incollati alla tv per seguire le partite sono mediamente 720mila e alle 21,45 invece 786mila.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi