Home / Notizie dalle altre squadre / Bilancio Juventus: rosso da record

Bilancio Juventus: rosso da record

Pubblicato il bilancio semestrale

Bilancio Juventus: rosso da record

La pandemia ha messo in ginocchio tutto il mondo e il calcio non ha fatto ovviamente eccezione. Lo sport in generale sta risentendo delle gravissime perdite tra sospensione delle attività, stadi chiusi e competizioni annullate. Anche i top club europei hanno fatto registrare perdite record e questo si è riversato sul calciomercato, gli accordi da trovare con gli stipendi e dei bilanci sempre più in rosso. Inter, Milan, Roma, nessuno fa eccezione. Neanche la Juventus, con il Consiglio di Amministrazione che ha approvato oggi la Relazione Finanziaria Semestrale al 31 dicembre 2020.

Nel bilancio semestrale la Juventus ha evidenziato perdite per 113,7 milioni di euro: una cifra enorme, soprattutto se considerati rispetto ai 50,3 del precedente esercizio. L’emergenza Covid ha condizionato in maniera importantissima i numeri anche dei ricavi: 258,3 milioni di euro contro i 322,3 di un esercizio fa mentre i costi sono leggermente più alti (263,4milioni di euro contro 260 milioni). La perdita, come si legge nel bilancio del club bianconero, è imputabile ai ricavi minori per 64 milioni per via dei minori proventi per la gestione dei calciatori, la vendita di licenze e prodotti, partite.

In compenso sono aumentati i proventi dai diritti radiotelevisivi (27 milioni), anche perché la Juventus in questo periodo ha giocato più partite. Leggero incremento anche per sponsorizzazioni e pubblicità, oltre ai ricavi dell’e-commerce. In conclusione, il patrimonio netto del gruppo al 31 dicembre 2020 è pari a 125,5 milioni ed è quasi dimezzato rispetto ai 239 milioni del 2019/20. In calo di circa 27 milioni l’indebitamento finanziario netto (357,8).

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Calcio

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi