Home / Notizie dalle altre squadre / Anticipo Napoli-Atalanta 4-1

Anticipo Napoli-Atalanta 4-1

Gattuso dà una lezione al Gasp

Anticipo Napoli-Atalanta 4-1

Nel primo anticipo della 4a giornata di Serie A, il Napoli travolge 4-1 l'Atalanta e infligge alla Dea la prima sconfitta in campionato. Al San Paolo primo tempo mostruoso degli uomini di Gattuso, che sbloccano il match al 23' con Lozano. Il messicano raddoppia al 27', Politano alla mezzora cala il tris e nel finale Osimhen trova il primo gol con gli azzurri. Gol della bandiera di Lammers (69').

LA PARTITA

Un primo tempo da favola e al tavolo delle pretendenti allo scudetto si iscrive anche il Napoli. Gattuso dà una lezione di calcio a Gasperini, la sua squadra prende a pallate la prima della classe - troppo brutta per essere vera - e può davvero sognare in grande, grazie a un attacco atomico (seppur privo di Insigne) e una difesa impenetrabile, con Koulibaly tornato agli antichi splendori, anche grazie allo schermo di Fabian Ruiz e dell'ultimo arrivato Bakayoko. Per trovare una Dea messa così in difficoltà in Italia bisogna tornare indietro un bel po' nel tempo, schiacciata a livello di gioco e capace di effettuare il primo tiro serio verso la porta di Ospina solo al minuto 41' con Toloi. La frittata, però, era già stata bella che fatta e impacchetta già dopo mezzora, quando gli azzurri erano già sul 3-0 grazie alla doppietta di Lozano e al gol da fuori area di Politano. Il messicano è un giocatore trasformato rispetto a quello della passata stagione e i meriti non possono che non andare a Gattuso, che gli ha dato fiducia ed è stato ricompensato alla grande. Nel finale del primo tempo più bello dell'era Gattuso fa festa anche Osimhen, al primo gol con la sua nuova squadra, grazie a uno Sportiello non impeccabile. Gasperini nella ripresa lascia negli spogliatoi il disastroso Palomino (pessima la prova sua e quella di Romero) e Zapata, passando al 4-4-2 con gli ingressi di Djimsiti e Mojica per provare a mettere un freno agli scatenati padroni di casa. Le sue mosse portano solo al gol della bandiera di Lammers, un piccolo raggio di sole in un pomeriggio da incubo. Una giornata davvero storta per la Dea, il cui unico motivo per sorridere è il rientro in campo di Ilicic, assente dall'11 luglio per problemi personali. Lo sloveno, in campo un'oretta, è naufragato insieme al resto della squadra, ma da oggi Gasp ha una freccia in più nel suo arco.

LE PAGELLE

Lozano 8 - Il messicano è un calciatore diverso rispetto a quello dell'anno scorso. La sua doppietta apre il match e mette in ginocchio la Dea. Con la sua velocità fa impazzire la difesa orobica, sfiora la tripletta nel finale.

Fabian Ruiz 7,5 - Assoluto padrone del centrocampo. Detta i tempi e recupera palloni, formando un'autentica diga con l'ultimo arrivato Bakayoko. Qualità e quantità a servizio dei compagni.

Bakayoko 7 - Mica male per uno che non giocava da 9 mesi. L'intesa con Fabian Ruiz è subito perfetta e dalle sue parti non si passa mai.

Lammers 6 - Gasperini stravede per lui e gli regala 35' più recupero al posto di Gomez. L'olandese segna il gol della bandiera, freddo a tu per tu con Ospina.

Ilicic 5 - Lo sloveno torna in campo dopo 98 giorni nella peggiore gara del 2020 della sua Atalanta. Normale che abbia addosso un po' di ruggine dopo tanto tempo fuori. Sessantatrè minuti di speranza senza mai incidere.

Palomino 4 - Gara da dimenticare per il centrale argentino, spesso fuori tempo e pasticcione oltre ogni limite. Una prestazione horror che dalle parti di Bergamo non si vedeva da un bel po'.

IL TABELLINO NAPOLI-ATALANTA 4-1

Napoli (4-2-3-1): Ospina 6; Di Lorenzo 6,5, Manolas 6,5, Koulibaly 7, Hysaj 6,5; Bakayoko 7 (30' st Malcuit 6), Fabian Ruiz 7,5 (38' st Demme sv); Politano 7 (16' st Ghoulam 6), Mertens 6,5 (30' st Lobotka 6), Lozano 8; Osimhen 7 (38' st Petagna sv). A disp.: Meret, Contini, Mario Rui, Maksimovic, Rrahmani, Llorente. All.: Gattuso 7,5

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello 6; Toloi 5, Romero 4,5, Palomino 4 (1' st Djimsiti 5,5); Depaoli 4,5, De Roon 5, Pasalic 5, Gosens 4,5 (36' st Muriel sv); Ilicic 5 (18' st Malinovskiy 5,5), Gomez 5,5 (10' st Lammers 6); Zapata 4,5 (1' st Mojica 5,5). A disp.: Radunovic, Rossi, Sutalo, Freuler, Hateboer, Miranchuk. All.: Gasperini 5

Arbitro: Di Bello

Marcatori: 23' e 27' Lozano (N), 30' Politano (N), 43' Osimhen (N)

Ammoniti: Toloi (A), Gosens (A), Lozano (N), Djimsiti (A)

Espulsi: - Note: -

BIANCONERI IN TV

Blog bianconeri

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi