Home / Mondiali / Giappone-Senegal 2-2

Giappone-Senegal 2-2

Gara emozionante

Giappone-Senegal 2-2

Scoppiettante pareggio per 2-2 fra Giappone e Senegal nel Gruppo H: le due squadre si danno battaglia e restano appaiate in vetta con 4 punti. Emozioni infinite a Ekaterinburg fra Giappone e Senegal, che pareggiano 2-2 al termine di una partita molto intensa. Nishino schiera i nipponici con il 4-2-3-1: dietro al centravanti Osako giocano Haraguchi, Kagawa e Inui. Cissé risponde con un 4-3-3 molto offensivo, che vede Sarr e Mané esterni alti ai lati di Niang, con il granata punta centrale.

 Leoni della Teranga partono forte e all'11' passano in vantaggio: su cross dalla destra, Haraguchy devia male di testa, e la palla finisce sui piedi di Sabaly. Il difensore calcia centralmente, Kawashima respinge malamente sui piedi di Manè, che da distanza ravvicinata non ha difficoltà a batterlo. Subito il goal, il Giappone riorganizza le idee e porta in avanti il proprio baricentro, mettendo in difficoltà il Senegal. Gli sforzi dei nipponici sono premiati al 34': dopo una discesa di Nagatomo sulla sinistra, la palla finisce sui piedi di Inui a centro area. Il trequartista del Giappone ha spazio, prende la mira e con un delizioso destro a giro batte K. Ndiaye. Al 39' il Senegal risponde con Niang, che si presenta a tu per tu con Kawashima ma il portiere riscatta l'errore precedente ipnotizzando la punta del Torino. Dall'altra parte è Haraguchi al 40' ad avere sui piedi la palla del vantaggio, ma la sua conclusione col mancino dalla distanza finisce alta di poco sopra la traversa. La partita resta aperta anche nella ripresa, con le due squadre che si affrontano senza particolari tatticismi. Il Giappone in particolare è letale quando ha spazi per ripartire, e al 64' va a un soffio dal raddoppio: palla da Osako a Inui, che calcia alto a giro e scheggia l'incrocio dei pali.

I nipponici giocano meglio, ma è il Senegal a colpire al 71': apertura di Niang sulla destra dell'area per l'inserimento di Wague, che arriva di gran carriera e con un tiro potente a incrociare da posizione defilata trova il 2-1. 7 - Keisuke Honda ha preso parte attiva a 7 degli ultimi 10 gol del Giappone ai Mondiali (4 reti, 3 assist). Nishino si gioca le carte Honda e Okazaki, e viene premiato al 78' dalla rete del pareggio siglata proprio dall'ex giocatore del Milan. Il 2-2 finale lascia aperte tutte le possibilità nel Gruppo H, il più equilibrato dei Mondiali 2018.

I GOAL

11' MANÉ 0-1 - Rinvio sbilenco di testa di Haraguchy, e palla che termina sui piedi di Sabaly. Il difensore calcia in porta centralmente, Kawashima respinge male e il pallone va sui piedi di Mané, che da distanza ravvicinata insacca.

34' INUI 1-1 - Inui si impossessa del pallone a centro area e calcia a giro con il destro, infilando K. Ndiaye nell'angolino basso più lontano.

71' WAGUE 1-2 - Apertura sulla destra di Niang, che premia l'inserimento di Wague: gran tiro da posizione angolata sulla destra dell'area e palla che non lascia scampo a Kawashima.

78' HONDA 2-2 - Osako mette in mezzo dalla destra una palla bassa e tesa, Ndiaye esce a farfalle travolgendo Sané, e il pallone giunge dall'altra parte sui piedi di Inui. L'autore del primo goal nipponico serve Honda, che da centro area a porta sguarnita trova il pareggio.

I MIGLIORI

GIAPPONE: INUI Con un bel gesto tecnico trova il pareggio nel primo tempo, nella ripresa colpisce l'incrocio dei pali e serve l'assist per il 2-2 di Honda.

SENEGAL: WAGUE La mezzala senegalese ci mette quantità e qualità, e viene premiata nella ripresa dal suo primo goal in Nazionale.

I PEGGIORI

GIAPPONE: KAWASHIMA Il portiere giapponese ha responsabilità su entrambi i goal subiti: sul primo per 'l'assist involontario' a Mané, sul secondo per l'uscita tardiva su Wague.

SENEGAL: K. NDIAYE Anche l'estremo difensore dei Leoni della Teranga ha grosse responsabilità sul 2-2 di Honda: la rete nasce infatti da una sua uscita maldestra che spiana la strada agli avversari.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi