Home / Mondiali / 3° posto al Belgio: Inghilterra is coming home

3° posto al Belgio: Inghilterra is coming home

Inglesi spenti a parte qualche guizzo, Hazard e compagni decisivi: domani la finale

3° posto al Belgio: Inghilterra is coming home

La prima frazione di gioco vede un Belgio farsi nettamente preferire rispetto agli avversari inglesi.

Trovato il goal in apertura grazie ad una fulminea ripartenza finalizzata da Meunier, i Diavoli Rossi sfiorano il raddoppio con Lukaku, De Bruyne (fermato dagli ottimi riflessi di Pickford) ed Alderweireld (mezza rovesciata di poco alta sopra la traversa).

La manovra dei Tre Leoni è invece troppo lenta e compassata per impensierire l'attenta difesa belga, che rischia solamente al 24', quando il destro di Kane da buona posizione (su servizio di un vivace ma confusionario Sterling) finisce a lato.

Per invertire la rotta Southgate nella ripresa inserisce Lingard e Rashford.

Gli effetti non sono però quelli sperati, pur con un Belgio molto meno in palla e con una fase difensiva affannata.

Ad avvicinarsi al pari è Dier: il centrocampista del Tottenham prima impegna Courtois con un destro dalla distanza e poco dopo, superato in dribbling Kompany sulla trequarti, viene fermato da un intervento miracoloso sulla linea di porta di Alderweireld.

E' l'ultimo sussulto d'Oltre Manica.

Prima del fischio finale che sancisce la seconda vittoria belga in pochi giorni sugli inglesi Meunier sfiora la doppietta personale su assist di Mertens (paratona di Pickford) ed Hazard firma il goal del 2-0, servito da una delle tante fatali accelerazioni sulla trequarti campo di De Bruyne.

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi

Primavera e giovanili