Home / Lega Pro / Di Natale:"Tra i miei sogni c'è quello di allenare l'Udinese"

Di Natale:"Tra i miei sogni c'è quello di allenare l'Udinese"

Attualmente l'ex bianconero è allenatore della Carrarese

Di Natale: Tra i miei sogni c\u0027è quello di allenare l\u0027Udinese

Totò Di Natale, attualmente allenatore della Carrarese, ha parlato delle sensazioni che prova ad essere allenatore svelando anche i suoi sogni per il futuro, in una bella intervista per lacasadic.com. Questi alcuni passaggi:"In panchina non mi fermo un attimo, un po’ come quando giocavo. Penso e cammino, cammino e penso. Cerco di farmi sentire, soprattutto con gli attaccanti (ride)”. E pensare che… “Non mi ispirava neppure fare l’allenatore fino a qualche anno fa. Poi l’incontro a La Spezia con Pasquale Marino mi ha fatto scattare la scintilla. Dico la verità, non c’è confronto tra fare l’allenatore e fare il calciatore. E’ il triplo più difficile. Lì devi pensare a te stesso, nel mio caso a buttarla dentro, qui invece il discorso è inverso, a cosa non devi non pensare!? Però ti dico, quando vado in panchina, mi diverto da pazzi. E’ una sensazione bellissima…”. Che bello che era giocare con Sanchez…”. Giusto qualche anno fa, insomma… “Se proprio vogliamo fare un paragone questa Carrarese è un po’ alla Guidolin, squadra compatta che riparte. Io voglio che i ragazzi si muovano senza palla, soprattutto gli attaccanti, come facevamo io e Alexis e cerchino di proporre. Siamo partiti con il 4-3-3 per poi passare al 4-3-1-2 in queste ultime partite. Non è stato un inizio facile anche perché abbiamo avuto grossi problemi con il Covid e solo in queste ultime settimane siamo stati al completo”. 

Napoli? “Beh sì, dai. E’ il sogno di tutti i napoletani. Poi certo mi piacerebbe anche allenare l’Udinese. Ma sono sogni appunto, pensiamo al presente…”. Martedì la Reggiana di Aimo Diana, bella sfida. E poi in panchina solo grandi firme, due settimane fa Gila a Siena… “Mi dispiace per Maurizio Domizzi perché sarebbe stato bello affrontarlo sabato. Gli mando un abbraccio…”. Ficcanasiamo un po’ per casa Di Natale. Ci vorrebbe un tour con guida per parlare di tutti i quadri (alias gol) appesi, ma ce n’è uno in particolare al quale Totò tiene davvero tanto… “Io sono molto devoto e questa è una cosa abbastanza nota, così anni fa un ragazzo di Udine mi aveva regalato un quadro con dipinta la Madonna. A Udine lo avevo portato nello spogliatoio, ora lo custodisco gelosamente in casa. Ci tengo tantissimo, è la luce del mio percorso”.

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

I cugini di Gran Bretagna

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi